fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Ritardo della Apple Tv, un problema di approvazione della FCC?

Ritardo della Apple Tv, un problema di approvazione della FCC?

Il ritardo della Apple Tv potrebbe essere frutto di un differimento dell’approvazione del dispositivo da parte della FCC, l’organo statunitense che certifica i dispositivi che contengono apparati di radiotrasmissione.

L’ipotesi che questa sia la vera ragione del rinvio a metà  marzo del lancio del media extender è avanzata da Dave Carey, un analista di Portelligent, in un intervista pubblicata da Businessweek. carey deduce la sua tesi dall’elenco dei prodotti Apple che hanno passato l’esame della FCC di cui l’ultimo è la Airport Extreme Base Station, certificata il 9 gennaio. “La mia ipotesi – dice l’analista – è che un rinvio di due o tre settimane sia dovuto più che altro a questioni di carattere normativo con la FCC che ad altro”. Un altro problema, sottolinea l’articolo di BusinessWeek, potrebbe essere qualche problema nella fornitura di componenti, ma, a meno che Apple non usi qualche chip speciale e realizzato appositamente per la Apple Tv, questa tesi viene ritenuta poco probabile perché il management della Mela avrebbe avuto notizia del problema da diversi giorni.

Nel corso della giornata di oggi, intanto, si è appreso che diversi clienti americani che avevano acquistato la Apple Tv hanno ricevuto un email che fissa al 20 marzo la spedizione del loro acquisto. Questo significa che arriverà  nelle case un paio di giorni dopo.

Anche il Apple Store Italia nel corso della giornata di oggi è stato aggiornato e ora riporta per il media extender una data di consegna fissata a metà  marzo.
A chi ha ordinato Apple TV ai primi di Gennaio arriva un e-mail con questo contenuto “L’€™assemblaggio di Apple TV sta richiedendo alcune settimane più del previsto; al momento le prime spedizioni sono previste per metà  marzo, non più in febbraio come inizialmente stimato.”

La notizia del ritardo ha pesato in maniera determinante sull’umore degli investitori di Apple che hanno venduto a piene mani i titoli AAPL. Il risultato è stato un pesante ribasso dei corsi di Cupertino che hanno perso il 5,32% con un volume di scambi piuttosto alto, anche se va detto che probabilmente l’annuncio del ritardo della Apple Tv non è la spiegazione del forte ribasso. Tutto il comparto tecnologico infatti oggi è andato molto male (- 3,86 il Nasdaq) in un contesto di Borsa complessivamente preoccupante per i timori di strette dei tassi in Asia e di una conseguente possibile recessione e di prezzi azionari sopra i valori reali.

Wall Street al termina della giornata ha fatto segnare il più pesante scivolone percentuale in giorno singolo dall’11 settembre 2001, giorno dell’attacco terroristico alle Torri Gemelle quando la Borsa americana perse il 7,13%.

Offerte Speciali

Sconto Beats Solo Pro, cuffie top con soppressione del rumore: solo 215,94€

Cyber Monday: Beats Solo Pro, cuffie top con soppressione di rumore a 169,99 €

Su Amazon precipita il prezzo delle Beats Solo Pro; ora costano solo 199euro invece che 300 nel colore grigio.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,965FansMi piace
93,794FollowerSegui