fbpx
Home MacProf Foto Digitale Samsung BRITECELL, nuovi dettagli sulla tecnologia fotografica di Samsung

Samsung BRITECELL, nuovi dettagli sulla tecnologia fotografica di Samsung

Arrivano nuovi dettagli su BRITECELL, nuova tecnologia che Samsung sta sviluppando per i suoi sensori fotografici e che potrebbe già andare ad equipaggiare la fotocamera del prossimo Samsung Galaxy S7. Precedentemente Samsung non aveva rilasciato informazioni specifiche su BRITECELL, ma durante una recente conference call con gli investitori, il produttore coreano ha condiviso qualche dettaglio aggiuntivo sulla sua tecnologia.

Secondo Samsung, la nuova tecnologia BRITECELL consentirà di realizzare moduli fotografici più piccoli, mantenendo una risoluzione elevata, una migliore gamma dinamica e prestazioni superiori in condizioni di scarsa luminosità.

La soluzione tecnologica di Samsung consiste nell’allontanarsi dal classico schema Bayer convenzionalmente usato dalla maggior parte dei produttori di sensori. Lo schema Bayer per i sensori prevede l’uso di una matrice di fotositi RGB (sensibili ai tre principali colori additivi, rosso, blu e verde), strutturati in celle da due fotositi per due: due fotositi verdi, uno rosso e uno blu.

I sensori BRITECELL sono invece progettati sostituendo i photositi verdi del sensore con fotositi bianchi, più sensibili alla luce in quanto non richiedono un filtro.

samsung britecell
La tecnologia BRITECELL di Samsung

Tale soluzione sembrerebbe essere molto simile a quanto adottato in passato da Aptina con la sua tecnologia Clarity+, indizio che potrebbe scatenare i “malpensanti”, stimolando inevitabili accuse di plagio da parte di Samsung per una tecnologia sviluppata in precedenza da altri. Qui di seguito un mini galleria con i dettagli sulla tecnologia Clarity+ di Aptina, che confermano la somiglianza con BRITECELL.

Sembra che le prime fotocamere BRITECELL offriranno una risoluzione di 20MP con pixel da 1μm pixel: si tratta di una misura di pixel più ristretta rispetto agli attuali pixel da 1.12μm delle fotocamera Samsung da 16MP attuali, benché grazie alla nuova tecnologia più sensibile alla luce, Samsung affermi che non ci sarà un calo della qualità d’immagine.

Al momento non ci sono altre informazioni aggiuntive su BRITECELL, ma la scelta di Samsung sembrerebbero andare in controcorrente rispetto a quanto abbiamo riportato nelle scorse settimane sulla fotocamera del Samsung galaxy S7, indiscrezioni che avrebbero voluto Samsung pronta a diminuire il numero di megapixel sfoggiati dalle fotocamere dei suoi dispositivi.

Invece in base ai nuovi rumors, lo sviluppo di questa tecnologia sembra avallare l’intenzione dell’azienda nel puntare il più possibile sull’incremento della risoluzione, sebbene non a discapito della qualità d’immagine.

Samsung smart WDR
Smart WDR, l’HDR di Samsung

Oltre a BRITECELL, Samsung ha presentato una nuova tecnologia ad alta gamma dinamica HDR, chiamata Smart WDR, che utilizza le esposizioni multiple per ottenere l’effetto HDR, ma non è chiaro come si differenzi dai metodi HDR esistenti oggi.

samsung autofocus a rilevamento di fase
L’autofocus a rilevamento di fase di Samsung

Infine il nuovo sensore uscirà anche con autofocus a rilevazione di fase incorporato nel sensore, tecnologia già più o meno di serie sulla maggior parte delle fotocamere smartphone di fascia alta. Non resta che aspettare scatti ed immagini concrete per valutare le performance dei nuovi sensore BRITECELL.

Offerte Speciali

Rarissimo sconto su cavo Thunderbolt 3 di Belkin: solo 27 euro

Rarissimo sconto su cavo Thunderbolt 3 di Belkin: solo 27 euro

Su Amazon comprate in sconto un cavo Thunderbolt 3 di Belkin. Costa solo 27 euro invece dei 45 euro richiesti per lo stesso cavo prodotto da Apple
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,379FansMi piace
95,039FollowerSegui