Samsung peggio di Apple, prevede ricavi e profitti inferiori alle attese

Se Apple piange, Samsung non ride: a pochi giorni dal taglio delle previsioni di Cupertino arriva una previsione più negativa da parte di Samsung. Alcuni dei problemi per i risultati mancati sembrano identici tra i due colossi

Apple e Samsung si accordano: pace sui brevetti violati di iPhone

Il mondo della finanza e della tecnologia è sotto shock per il taglio delle previsioni di Cupertino ma, come atteso, ora arrivano brutte notizie anche da Seul: nell’imminente trimestrale Samsung farà peggio di Apple.

In una nota nelle scorse ore il colosso dei Galaxy rivede sensibilmente al ribasso le stime dei risultati che saranno annunciati verso la fine di gennaio. È previsto un fatturato Samsung di 52,4 miliardi di dollari, quasi l’11% in meno rispetto all’anno precedente, con un calo ancora più consistente per i profitti Samsung attesi a 9,6 miliardi di dollari, somma che rappresenterebbe un calo del 28,7% anno su anno.Samsung peggio di Apple, prevede ricavi e profitti inferiori alle atteseCome dicevamo Samsung fa peggio di Apple con una revisione ancora più negativa del trimestre, ciò nonostante la quotazione del titolo in borsa tiene molto meglio rispetto a quanto successo nei giorni scorsi ad Apple. Nelle ore seguenti l’annuncio il titolo AAPL è arrivato a perdere il 10% in borsa, per poi migliorare leggermente, invece al momento Samsung segna solo -1,68%.

Più interessante invece rilevare che alcune delle ragioni delle previsioni mancate sembrano identiche ai due colossi. Samsung anticipa sofferenze sul mercato smartphone, ma anche per le componenti ad essi destinate, tra cui chip e memorie di cui è grande fornitore, così come di un grande rallentamento della richiesta di chip di memoria per i data center.

Secondo alcuni analisti anche Samsung come Apple potrebbe soffrire la situazione del mercato cinese, tensioni USA – Cina incluse. Nella revisione dei risultati attesi il colosso non precisa singole voci e settori, dettagli che con ogni probabilità invece verranno alla luce con la presentazione dei risultati trimestrali attesa entro la fine di questo mese. Anche per Apple i risultati saranno presentati martedì 29 gennaio.