Home Hi-Tech Finanza e Mercato Secondo Steve Wozniak l'Internet delle cose è nella "fase bolla"

Secondo Steve Wozniak l’Internet delle cose è nella “fase bolla”

Secondo Steve Wozniak molte società potrebbero aver sopravvalutato il fascino del connettere gli oggetti quotidiani a Internet. Il co-fondatore di Apple ha recentemente lanciato un monito in merito all’Internet of Things (IoT), mercato ch, a suo dire, potrebbe raggiungere la “fase bolla” sulla falsariga di quanto avvenuto con la bolla speculativa sviluppatasi sul finire degli anni ’90, periodo durante il quale vi fu un rapido aumento del valore delle aziende attive nell’ambito di Internet e nei relativi settori.

Parlando di questo mercato al World Business Forum di Sydney, Wozniak ha detto: “Mi sembra un po’ come la bolla, perché c’è un ritmo al quale gli essere umani cambiando il loro modo di fare le cose”. Ha fatto notare che esistono un sacco di startup ma che alcune potrebbero avere sopravvalutato il fascino del connettere gli oggetti quotidiani a Internet.

Wozniak non è il solo a pensarla così, riferisce The Motley Fool su Time, e anche nel corso dell’evento Structure Connect organizzato da Gigaom a ottobre dello scorso anno, il vice presidente dell’IoT Paul Brody ha parlato di mercato nella classifica fase della bolla spiegando che molti dei dati accumulati da questi dispositivi sono “inutili”.

Cisco, tuttavia, ritiene che il numero di dispositivi connessi a Internet in tutto il mondo raddoppierà passando da 25 miliardi de 2015 ai 50 miliardi nel 2020. Secondo IDC il mercato dell’IoT crescerà dai 1.9 trilioni di dollari del 2013 ai 7.1 trilioni di dollari nel 2020.

IBM_IoT_graphic_704x704

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,951FollowerSegui