Skype 1.4.0.49, adesso è Universal Binary

Disponibile da pochissimo una nuova versione di Skype per Mac. Pur non raggiungendo la controparte Windows, essa si segnala per la conversione Universal Binary, per agevolare i computer con processore Intel.

Come noto, da qualche tempo le versioni di Skype per Macintosh non sono allineate a quelle disponibili per Windows. Queste ultime, infatti, già  siglate con il numero 2.x consentono in più le videochiamate, analogamente alla medesima funzione dell’€™attuale iChat.

In attesa che si concretizzino le promesse per le funzionalità  avanzate di Skype 2.0 per Mac, questa notte è stato compiuto un importante passo avanti nell’€™evoluzione del programma.

Skype 1.4.0.49, infatti, è l’€™ultimissima release del software, ora Universal Binary per girare indifferentemente sui Macintosh con processore PPC od Intel. In realtà  anche le precedenti versioni di Skype funzionavano egregiamente sui MacIntel grazie all’€™eccellente traduzione dinamica del codice di Rosetta.
In aggiunta, si segnalano le seguenti migliorie:

– Web presence: ora si può mostrare il proprio status Skype sia sul web che nella signature della propria email;
– risolto il bug per il quale l’€™account creato con Skype su Intel non era intercambiabile sullo Skype girante su PPC.

I circa 16 MB componenti il programma si possono scaricare gratuitamente a partire da questa pagina.