Home MacProf Digital Audio e Midi SoundSoap Pro e Peak 4 da Bias

SoundSoap Pro e Peak 4 da Bias

Peak 4, un’importante nuova versione del software di editing audio per Mac, è ufficialmente in vendita.
BIAS ha inoltre dichiarato all’AES che Peak 4 non solo è compatibile con i PowerMac G5 di Apple, ma diverse funzioni DSP incluse sono addirittura già  ottimizzate per il nuovo processore.
Questa nuova versione offre numerose nuove funzioni e miglioramenti, incluso il supporto per il formato di plug-in AudioUnit sviluppato da Apple per Mac OS X, il supporto multi-processore, la masterizzazione in standard Red Book direttamente dall’applicazione, numerosi nuovi strumenti DSP e molto altro.
Inoltre, l’interfaccia grafica di Peak 4 è stata ridisegnata secondo lo stile metallico a cui gli utenti di Mac OS X sono già  abituati. Oltretutto, Peak 4 è un’applicazione sviluppata e che funzionerà  solamente con Mac OS X, potendo così sfruttare appieno tutti i vantaggi dei servizi che solo OS X offre. BIAS include tuttavia un installer opzionale di Peak 3.21 per Mac OS 9 sul CD.

“Peak 4 alza veramente il livello delle applicazioni per l’editing e il mastering audio su piattaforma Macintosh” ha detto Jason Davies, Vice Presidente Worlwide Sales di BIAS, “con il nostro sostegno esclusivo a Mac OS X siamo stati in grado di aggiungere il supporto dei plug-in AudioUnit e integrare la masterizzazione in formato Red Book dei CD, e l’interfaccia è diventata persino più intuitiva, ergonomica e Mac-like. Peak 4 rappresenta realmente ciò che un utente Macintosh ama e si attende dall’esperienza professionale di editing audio. E l’aggiunta di potenti e nuovi funzioni fa di questa versione il più importante aggiornamento di Peak di sempre”.

Peak 4 è completamente nuovo, persino dal primo sguardo. Un’interfaccia metallica come quella delle iApps di Apple, e molti elementi dell’interfaccia sono stati modificati e spostati per un’ergonomia migliore.
Gli elementi della “Content Window”, che contiene la libreria di marcatori, loop e regioni associati ad un file è stata spostata. Ora si può accedere alla libreria direttamente da un cassetto laterale di un documento audio, che può essere chiuso o aperto eliminando la necessità  di avere un’altra finestra separata.
I cambiamenti effettuati aggiorneranno automaticamente il documento audio, ed il cassetto modificherà  il suo contenuto in tempo reale in base alla posizione del cursore.
I pulsanti di selezione, la lente di ingrandimento e gli strumenti a penna sono stati ergonomicamente spostati nella parte in alto a destra della finestra del documento audio. La barra degli strumenti può essere ridimensionata in diverse grandezze e orientamenti, e i pulsanti possono essere visibili come icone da 16×16 pixel sino a 64×64 pixel, rendendola visibile su monitor da 12 fino a 23 pollici.

Anche dal lato dei DSP integrati ci sono diversi miglioramenti: PureVerb è un nuovo e potente reverbero con una vasta libreria e con supporto dell’anteprima in tempo reale. Gli utenti possono creare ed importare i loro algoritmi. Harmonic Rotate ruota lo spettro di frequenza del segnale audio.
Peak 4 include un nuovo visualizzatore “Bit Usage” e Squeez, un compressore/limiter in formato VST. Aumentano anche le potenzialità  sul controllo dei DSP già  esistenti.

Ma la vera novità  è il supporto delle tecnologie che Mac OS X mette a disposizione, come il multi-threading e il supporto di Mac multi-processore, con il risultato di avere più velocità  nel processamento del segnale audio ed eliminando la necessità  di aspettare che i processi siano portati a termine. Otlre al formato VST, Peak 4 include anche il supporto al formato plug-in di Apple, ossia AudioUnit.
Alcuni plug-in sono già  inclusi in Mac OS X 10.2, come Bandpass, Delay ed altri, e sono direttamente accessibili dal menu AudioUnit di Peak 4.
Gli utenti possono applicare sia plug-in VST che AudioUnit attraverso i 5 insert disponibili.
Altra novità , la capacità  di Peak di masterizzare CD pienamente compatibili con lo standard Redbook direttamente dall’applicazione, sia dalla playlist che dalla finestra del documento audio.
Altre migliorie includono l’importazione e l’ascolto di sotto-segmenti da tracce Audio CD, QuickTime movie looping, playback di filmati QuickTime durante la registrazione per la sostituzione di dialoghi, una funzione “Marker from Tempo”, la possibilità  di ascoltare l’audio dalla finestra di apertura dei file e molto altro.

Peak 4 è disponibile ad un prezzo consigliato di $499 dollari. L’aggiornamento a Peak 4 costa $149 dollari. Gli utenti che hanno acquistato Peak/Peak LE/Peak DV 3 dopo l’1 Aprile 2003 potranno ricevere l’aggiornamento gratuitamente.

SoundSoap Pro è invece una nuova versione dello strumento per il restauro dell’audio digitale per Mac OS X e Windows XP presentato l’anno scorso.
SoundSoap Pro è una versione high-end per il restauro audio, indirizzato all’utenza professionale.

“Mentre l’originale SoundSoap continua ad offrire risultati incredibili, con costi e sforzi molto bassi, ci siamo resi conto della necessità  di maggior potenza e controllo per andare incontro alle richieste del mercato professionale della restaurazione audio” dichiara Jason Davies, vice presidente del reparto Worldwide Sales di BIAS. “SoundSoap Pro offre una suite di tecnologie per il restauro audio avanzato in un unico plug-in. Questo consente all’utente non solo di scegliere facilmente tra diversi strumenti, ma ‘suggerisce’ un ordine per come applicarli per ottenere i migliori risultati.”

L’applicazione offre un’unica interfaccia integrata che permette all’utente di accedere ai diversi strumenti per il restauro audio in un’unica finestra. Gli strumenti sono “Hum & Rumble”, “Click & Crackle”, “Broadband” e “Noise Gate”, e la loro disposizione, da sinistra a destra, consiglia l’ordine nel quale applicarli per un miglior risultato.

Solitamente le soluzioni per la riduzione del rumore, inclusa la versione base di SoundSoap, lavorano analizzando un profilo di rumore, che poi viene soppresso utilizzando controlli di threshold e riduzione che operano su tutte la frequenze. Nonostante ciò possa portare a buoni risultati, dei rumori più complessi necessitano di più controlli.

L’approccio di SoundSoap Pro è quello di focalizzarsi sulla velocità , sull’usabilità  e sulle prestazioni. L’applicazione raggruppa 512 bande in 12 controlli di threshold e reduction, fornendo un’efficienza e una facilità  d’uso nettamente migliori.

SoundSoap Pro è stato progettato per tutti i maggiori sistemi host di plug-in, ossia Peak 4 (VST/Audio Units), Pro Tools (RTAS), Logic Audio/Digital Performer (Audio Units), Nuendo/Cubase SX/Wavelab (VST), Sonar (DirectX) e molti altri.

SoundSoap Pro sarà  disponibile nel primi mesi del 2004 ad un prezzo ancora non definito.

I prodotti BIAS sono distribuiti in Italia da MIDI Music

Fonti: Peak 4 Press Release
SoundSoap Pro Press Release

[A cura di Daniele Volpin]

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,961FollowerSegui