fbpx
Home Macity Futuroscopio La startup USA Ionic propone batterie alcaline ricaricabili sicure e migliori delle...

La startup USA Ionic propone batterie alcaline ricaricabili sicure e migliori delle ioni di litio

Le batterie alcaline sono meno costose e più sicure rispetto a quelle a ioni di litio ma non sono ricaricabili (per lo meno, non per un numero elevato di cicli), un problema, insieme alla superiore capacità degli accumulatori agli ioni di litio, che ha impedito la loro diffusione nell’ambito dei computer portatili, smartphone, veicoli elettrici.

Ionic afferma di avere trovato il modo di superare le limitazioni delle batterie alcaline, affermando che quelle di sua ideazione possono essere caricate centinaia di volte e che non sono soggette ai problemi di combustione di cui di tanto in tanto si sente parlare.

Il prototipo di batteria alcalina ricaricabile ideata da Ionic è stato creato sfruttando un procedimento di fabbricazione continuo simile a quello usato per la pellicola trasparente per gli imballaggi.

L’azienda è stata finanziata da William Joy, computer designer pioniere della Silicon Valley (co-fondatore di Sun Microsystems) che ha dimostrato la possibilità di poter usare 400 cicli di ricarica per i prototipi della batteria ma i dirigenti dell’azienda sono sicuri di poter triplicare il numero.

Le batterie alcaline sviluppate da Ionic saranno inizialmente più pesanti rispetto a equivalenti accumulatori agli ioni di litio, spiega Mike Zimmerman, scienziato dei materiali fondatore e CEO dell’azienda, ma le nuove batterie compenserebbero abbondantemente il problema con vantaggi in termini di costi e, con il tempo, la possibilità di accumulare più energia.

Mike Zimmerman, fondatore e CEO di Ionic Materials. Foto: Tony Luong - The New York Times
Mike Zimmerman, fondatore e CEO di Ionic Materials. Foto: Tony Luong – The New York Times

C’è un ulteriore vantaggio oltre al costo e alla maggiore sicurezza. Alcune batterie agli ioni di litio sfruttano il cobalto (un componente chiave per realizzare il catodo, il polo negativo della batteria), elemento raro per l’estrazione del quale nelle miniere africane spesso sono usati i bambini e che arriva da filiere il più delle volte lastricate di fame, morte e malattie.

Le batterie alcaline usano i più (relativamente) abbondanti e facilmente reperibili zinco e manganese. Joy ha spiegato al New York Times che le batterie di Ionic permetteranno di eliminare completamente l’uso del cobalto e che l’azienda è riuscita a fare passi avanti nel design delle batterie alcaline che potrebbero portare all’eliminazione dello zinco con il più economico alluminio. (in precedenza l’alluminio si è rivelato non utilizzabile per problemi quali la corrosione).

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Black Friday: tornati disponibili gli Airpods Pro a 199,99 € invece che 279 €

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.