HomeMacityVoci dalla ReteSymantec: utenti Mac, attenti ai virus

Symantec: utenti Mac, attenti ai virus

Presto potrebbero finire i tempi dell’immunità  da virus per Mac OS X. L’ammonimento arriva da una fonte autorevole, ovvero Symantec, il principale produttore di prodotti di sicurezza al mondo nel suo Symantec Internet Security Threat Report (richiesta registrazione; documento in PDF), un report semestrale con il quale la società  americana traccia semestralmente il bilancio degli attacchi informatici e formula previsioni.

Secondo Symantec se è vero che fino ad oggi Mac OS X è stato relativamente immune da attività  di pirateria, il futuro non sarà  altrettanto roseo come dimostrano sia i bug di sicurezza scoperti, che una strisciante attenzione da parte degli hacker. In particolare nel corso degli scorsi mesi la stessa Symantec ha scoperto 37 “buchi” critici, tutti riparati. I problemi riguardavano l’ambito locale e quello remoto (ovvero la gestione delle macchine in rete) e andavano dalla possibilità  di lanciare attacchi DOS, all’uso improprio e non autorizzato di password fino all’esecuzione di codice.

Symantec segnala anche i possibili futuri problemi per Safari che fino ad oggi è stato quasi immune ai bug che hanno afflitto altri browser. Questo sarebbe accaduto però, più probabilmente, per l’incapacità  dei ricercatori di trovarne o nella mancanza d’interesse degli hacker, più che in un’assenza reale di problemi.

Il proliferare di problemi di sicurezza, sottolinea però Symantec, non deve essere inteso come un indebolimento del sistema di protezione dell’OS, quanto piuttosto come frutto della maggiore attenzione che Mac OS X sta raccogliendo.

“Contrariamente a quanto si crede il sistema operativo Macintosh * scrive Symantec * non è mai stato un’isola felice, era semplicemente poco popolare. Ora con l’incremento della popolarità , in parte dovuta ad iPod e in parte a Mac mini (che secondo Symantec sarà  acquistato in parte da utenti non molto esperti e interessati alla sicurezza NDR) Apple è diventata un obbiettivo appetibile per nuovi attacchi e la scoperta di vulnerabilità , normalmente associate ai sistemi operativi Unix e a quelli di Microsoft”. E se il successo di Mac OS X continuerà , cresceranno parallelamente anche i rischi.

In ogni caso, dice Symantec, anche se sarebbe sbagliato per gli utenti Mac continuare a pensare di essere totalmente immuni dai problemi che affliggono altre piattaforme, è altrettanto vero che per quanto più difficile e rischioso il futuro non sarà  tanto complicato come quello che attende il resto del mondo informatico.

Nel corso dei sei mesi (da luglio a dicembre 2004) presi in esame, ad esempio, Symantec ha rilevato un incremento delle vulnerabilità  del 13% e una media di 13,6 attacchi al giorno per le imprese coinvolte nel sondaggio contro i 10,6 dello stesso periodo dello scorso anno.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial