HomeMacityNetworkUna partnership tra Apple e Symbiot per iSIMS?

Una partnership tra Apple e Symbiot per iSIMS?

Un attacco Ddod, denial of service distribuito, non conosce sistema operativo: milioni di contatti sul server mandano in crash tanto Windows che Linux, Mac o Unix. Proprio questa è la strategia adottata dai più recenti virus per email, che non solo si autopropagano (generando spamming) attraverso le falle di sicurezza di Outlook, ma “conquistano” inermi pc trasformandoli in “zombie” e li utilizzano per mandare richieste di informazioni all’ora x concordata su un server che collassa per il sovraccarico di lavoro.

L’industria della sicurezza sta cercando di trovare le falle di questa strategia di attacco e di mettere in sicurezza i sistemi, anche se l’operazione pare quasi impossibile, almeno per le tradizionali aziende che si occupano di sicurezza statica (antivirus, difesa del perimetro, etc).

Symbiot si sta invece presentando come una realtà  originale con soluzioni tecnologicamente all’avanguardia, e a scelto di concentrare su Mac e gli Xserve i suoi sforzi di sviluppo della tecnologia software.

Tanto che quando Symbiot ha annunciato la presentazione di iSIMS (Intelligent Security Infrastructure Management Systems) per Mac Os X server e Xserve G5, sono cominciate a circolare voci circa un investimento di almeno tre milioni di dollari nella start-up (non confermate da Apple) anche se portavoce delle due aziende hanno confermato che ci sono stati “significativi investimenti nel futuro dell’azienda, anche economici ma non solo quelli”.

Da un punto di vista tecnologico, iSIMS si basa su un approccio pro-attivo ai Ddos, basato sulla capacità  di rispondere con contro-attacchi a quelli perpetrati ai danni di un server, soprattutto se vengono identificati come violazioni opera di singoli individui.

Da sottolineare, infine, che il Ceo di Symbiot, Mike Erwin, e il vice presidente William Hurley sono due ex dipendenti di Apple.

Offerte Speciali

Super-sconto di 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Prime Day: Apple Watch 3 al minimo storico, prezzi da 179 €

Su Amazon Apple watch 3 da 42 mm in versione GPS è al prezzo più basso di sempre: solo 179 euro in occasione del Prime Day
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial