fbpx
Home Macity Futuroscopio Vedo, prevedo stravedo (2)

Vedo, prevedo stravedo (2)

Seconda parte di vedo, prevedo e stravedo. Dopoesserci occupati dell’hardware passiamo ora ai vaticini sul software e sulle “varie” che potrebbero comparire sul palco, tra le mani di Jobs o in quelle dei comprimari che gli si affiancheranno in quello che potrebbe essere il più importante evento Mac della storia recente.
In realtà  per quanto riguarda il software, in particolare quello con marchio Apple, potrebbe non esserci molto da attendersi. Recentemente Cupertino ha rilasciato due importanti aggiornamenti dei suoi sistemi operativi (Mac OS X 10.1 e Mac OS 9.2.2) e appare improbabile che qualche cosa possa essere pronto per un debutto in grande stile. Soprattutto perché il Macworld sarà  caratterizzato a novità  hardware di grande rilievo.

JAGUAR: 10%
Mac OS X 10.2 o, come sarà  più probabilmente denominato, Mac OS X 10.5, è in corso di sviluppo. Alcuni siti hanno anche mostrato degli screen shots che ne raffigurano dettagli e funzionalità . Che però venga presentato nel corso del keynote di domani appare molto improbabile. Non più tardi di qualche giorno fa, tra l’altro, Apple ha prolungato i termini per aggiornare gratuitamente a Mac OS 10.1 e in secondo luogo non esistono i tempi tecnici per completare un update che dovrà  essere complesso e fornire effettivi miglioramenti. Piuttosto ci pare probabile che Apple possa attendere l’anniversario della presentazione di Mac OS X, la fine di marzo, per lanciare una nuova versione del sistema operativo. Questa volta, quasi certamente, sarà  a pagamento e potrebbe debuttare nel corso di un evento come il Macworld Expo di Tokyo che cade proprio a fagiolo, il prossimo mese di marzo.

UPDATE DI iTUNES e iDVD: 15%
Lo scorso anno Apple stupì gli utenti della piattaforma presentando iTunes e iDVD. Poteva essere l’occasione buona per puntare sul loro rinnovo. Ma sia l’una che l’una che l’altra sono state aggiornate qualche settimana fa e quindi appare improbabile che subiscano un nuovo update. Ci potrebbe essere qualche cosa in serbo solo se il “coso” che Apple si appresta a presentare avesse a che fare con la musica e la masterizzazione dei DVD. Ma francamente non vediamo che cosa potrebbe esserci ancora a bollire in pentola di questo tipo

QUICKTIME 6: 20%
Un aggiornamento di QuickTime è in corso di sviluppo. Apple però dedicherà  a QT un evento speciale (che doveva tenersi lo scorso ottobre ma è stato rinviato per i fatti conseguenti agli attacchi terroristici). Una dimostrazione o se non altro un accenno alla versione 6.0 (o 5.5) potrebbe essere fatta, magari se il “coso” avrà  a che fare con la riproduzione multimediale. Ci appare però molto difficile che un update tanto importante, come quello che sarà  rappresentato dalla versione 5.0, possa trovare spazio in un evento hardware della portata del Macworld che comincia domani

iMOVIE 3.0: 40%
iMovie è lo stesso ormai da più di un anno e l’alta percentuale che assegniamo al suo rilascio deriva essenzialmente da questo. Una nuova versione del programma consumer per il montaggio casalingo potrebbe essere una buona idea. In particolare se fosse in grado di dialogare con il “coso”. Ad esempio se l’oggetto rivoluzionario fosse una sorta di aggeggio per la riproduzione multimediale capace di riprodurre sulla televisione o sul computer filmati personalizzati, un iMovie “da viaggio” in versione ridotta o un iMovie capace di operare similmente a quanto fa iTunes con iPod diventerebbe una esigenza. Apple potrebbe poi decidere di integrare in una sola applicazione iDVD o iMovie rendendo il secondo capace di masterizzare direttamente su CD o DVD. Resta da vedere se Apple si può permettere di affogare iMovie 3.0 in mezzo a prodotti hardware che avranno un grande impatto a livello di media e della normale utenza.

iPHOTO: 50%
Il tassello mancante nella strategia digitale è iPhoto. Un’applicazione che faccia quello che fa iMovie per i filmati e iTunes per la musica. In Mac OS X 10.1 già  è integrato un sofisticato sistema per il riconoscimento delle macchine fotografiche che vengono connesse via Firewire e via USB. Dedurre che iPhoto (o come si chiamerà ), che servirà  a ritoccare e modificar le immagini, possa essere il prossimo passo pare naturale. In realtà  Apple potrebbe anche decidere di non andare in questa direzione per non irritare Adobe, uno dei suoi alleati più stretti che sul fotoritocco ha costruito un impero anche se in realtà  Adobe avrebbe ben poco da temere da una applicazione consumer. Presto o tardi, comunque, iPhoto arriverà  visto il successo della fotografia digitale anche se personalmente pensiamo che il momento più adatto potrebbe essere il lancio di Jaguar, Mac OS X 10.5.

PHOTOSHOP CARBON: 80%
Dopo la presentazione di Office per Mac OS X in Carbon mancano ancora due programmi per decretare il definitivo passaggio dell’universo professionale verso il nuovo sistema operativo. Il primo è Quark Xpress, il secondo è Photoshop. Adobe ha ammesso, seppure mai esplicitamente, di essere al lavoro su una versione Carbon del suo programma per il fotoritocco. Versioni beta sono anche circolate su siti pirata e alcune immagini sono anche comparse su diverse pagine web. La presentazione di PS 6.5 (o 7.0?) è quindi molto probabile. Ovviamente non si tratterà  (al contrario di GoLive 6 carbon) di un programma in versione definitiva che arriverà  solo nel corso della prossima primavera o forse anche più tardi (magari al Macworld Expo di luglio a San Francisco), ma di una dimostrazione. Probabilmente Jobs ne farà  la parte più “succosa” del capitolo che dedicherà  a Mac OS 10 e ai successi del nuovo OS.

DIMOSTRAZIONE DI GIOCHI: 85%
Nel corso degli ultimi Macworld non è mai mancata la dimostrazione di giochi, futuri o di recente rilascio, per la piattaforma Mac. La scelta di evidenziare il Mac OS come un sistema affidabile anche per l’universo ludico è stata una delle strategie di Jobs e siamo certi che anche in questa occasione non mancherà  uno spazio dedicato all’argomento. Tra i titoli più importanti che potrebbero prendere il palco anche solo per una dimostrazione ci sono Harry Potter, Warcratf 3 e, soprattutto, Halo di cui non si è saputo quasi più nulla dal momento dell’acquisto di Bungie da parte di Microsoft. Non dimentichiamo che poi Nvidia il prossimo mese rilascerà  il nuovo chip NV-25. Il Macworld potrebbe essere un luogo piuttosto in vista per presentare in anteprima, magari proprio con una versione Mac di Halo, una scheda dotata del nuovo processore.

Offerte Speciali

Dalle schegge di vetro ai render: ecco iPhone XR 2019

iPhone XR 256GB al prezzo storico: 694 euro!

In occasione della Befana Amazon sconta di quasi il 30% iPhone XR da 256 GB che scende al prezzo più basso: solo 694 euro!
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,398FansMi piace
95,094FollowerSegui