fbpx
HomeMacProfEmulazioni, virtualizzazione, Mac e WindowsVista definitivo su Mac con Boot Camp: quasi perfetto

Vista definitivo su Mac con Boot Camp: quasi perfetto

Mentre in edicola appaiono le distribuzioni Final Candidate di Vista c’è chi per ragioni professionali ha già  potuto sperimentare su Mac la versione di Vista RTM (masterizzata per il retail) che sarà  in commercio da fine Gennaio. Ecco i risultati.

Ci scrive Luca Bertolli:
“RTM è uscita e oggi (11 Novembre n.d.r.) ho provato, cosa strana a dirsi ma il tutto è iniziato con una telefonata al supporto tecnico di Adobe perchè la Creative Suite richiede l’attivazione e avevo paura che se durante l’installazione di BootCamp + Vista mi si fosse distrutto il Mac , avrei perso la registrazione.
Il tecnico mi ha detto che potevo semplicemente disattivare la Creative suite e se tutto andava bene riattivarla dopo. Non male, il tutto senza nemmeno installarla da capo.

Ma veniamo alla cosa più importante, l’installazione di Vista, tanto per cominciare l’installazione di BootCamp è la solita, si fa il CD con i drivers, si decide quanto si vuole grande la partizione e si inserisce il CD del sistema operativo.
Riavvio del Mac e magicamente parte l’installer di Vista, l’installazione avviene come su un PC senza alcun problema, l’unica nota negativa è che il disco vine formattato in automatico in NTFS e quindi il Mac lo vede solo in lettura.

Nel giro di trenta minuti l’installazione finisce le cose che mi chiede sono solo l’impostazione dell’account e lo sfondo della scrivania, dopo di che fa un check dell’hardware per vedere se supporta tutte le funzioni.
Il mio MacBook Pro esce a pieni voti e tutta l’interfaccia Aero viene attivata con trasparenze, effetti e cose varie.

Finita l’installazione mi ritrovo davanti al desktop di Vista, niente di nuovo, lo avevo già  abbondantemente usato prima in RC1 e poi in RC2 in Microsoft.

Incredibilmente Vista per i fatti suoi mi riconosce la rete Wireless senza installare niente e mi chiede solo la password per accedere al Network, tutto va a buon fine perché adesso vi sto scrivendo proprio da Windows Vista.

L’ultima cosa da fare è l’installazione del CD creato da BootCamp, è per Windows Xp e anche se con poca fiducia provo a installarlo, l’installazione termina con un errore e non si completa, però incredibilmente riesce a installare il driver per la tastiera che viene mappata correttamente.

La scheda grafica viene riconosciuta da Windows in fase di installazione e quindi è già  a posto e funzionante. Purtroppo tutto il resto non si installa, quindi sebbene funzioni tutto e il sistema sia usabile non è possibile utilizzare i tasti speciali e il tasto destro del mouse sulla trackPad, lo specifico perché se si attacca un Mouse a due tasti Windows lo riconosce e funzio anche il tasto destro.

Altra cosa che non va è il bluetooth e iSight, la scheda sonora invece va bene.

Conclusione per un utilizzo ottimale di tutto bisognerà  aspettare che Apple scriva i driver per Vista, immagino che lo farà  per l’uscita di Leopard, comunque sia è usabile, in fondo le cose che non vanno non sono essenziali e basta collegare un mouse per essere operativi al 100%”.

Le impressioni d’uso sulla versione finale sono su questa pagina.

Le impressioni d’uso dei nostri lettori sulla versione RC che trovate nelle edicole abbinate a diverse riviste specifiche per PC sono su questa pagina.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial