Nuance punta alle auto connesse: sfida Apple CarPlay e Android Auto

Nuance ha presentato una versione integrata di Dragon Drive, piattaforma per la connected car. Sfida Apple CarPlay e Google Android Auto e spinge i produttori del settore automotive a cercare nuovi strumenti per integrare e utilizzare gli smartphone

Nuance ha anche annunciato l’integrazione della piattaforma Dragon Drive con l’applicazione Dragon Drive Mobile per creare una connessione tra auto e smartphone. Dragon Drive Mobile, disponibile per iOS e Android, permette ai produttori di auto di creare una Mobile App direttamente integrata con i sistemi di infotainment personalizzati e correlati ai propri brand.

L’app permette di sfruttare gli stessi meccanismi sia in auto che sul proprio smartphone per navigazione, punti di interesse, musica, calendario, dettatura e così via, elaborando le attività più complesse direttamente nel proprio dispositivo mobile. I conducenti possono impostare le preferenze musicali, le informazioni di navigazione e le informazioni sui punti di interesse direttamente sul cellulare, usufruendo delle stesse informazioni nel momento in cui accedono al veicolo con semplici comandi vocali impartiti all’unità principale, senza soluzione di continuità. Una volta connessa, l’applicazione blocca lo smartphone del conducente e trasferisce tutte le interazioni allo schermo dell’unità principale installata in auto, riducendo le possibili distrazioni legate all’eventuale utilizzo del cellulare durante la guida.

Secondo Jeffrey Hannah, Director di automotive research company SBD,”la prossima frontiera per le auto connesse sarà la contestualizzazione e la personalizzazione dei contenuti”. “Viste le continue sfide proposte da soluzioni quali Apple CarPlay e Google Android Auto” ha aggiunto Hannah, “molti produttori del settore automotive stanno cercando nuovi strumenti per integrare e utilizzare gli smartphone, in grado di elaborare i dati nell’auto, con pieno controllo della customer experience”.