Home Hi-Tech Windows e PC WinCE come Linux (o quasi...)

WinCE come Linux (o quasi…)

Essenzialmente un ritorno in termini di popolarità , argomenta ZDNet. La società  apparirebbe, infatti, meno chiusa nei confronti di un movimento che conquista sempre più credito come quello Open Source conquistandosi a sua volta nuove simpatie e supporto.
In realtà  quello che Microsoft intenderebbe fare non è l’apertura dei codici al pubblico ma la concessione gratuita di CE ad alcuni grandi realtà  che usano il suo sistema operativo come base per computer palmari e dispositivi di vario tipo, come ricevitori satellitati e sistemi integrati.
In questo modo da una parte Microsoft metterebbe a segno un colpo in termini pubblicitari e dall’altra non correrebbe il rischio di rendere noto a tutti, attraverso CE, buona parte del codice sorgente di Windows. Tutto questo senza rinunciare ai profitti che le giungono dalla commercializzazione di CE.
Il sistema operativo ridotto, che fatica per altro verso ad affermarsi, viene infatti concesso ai produttori di hardware ad un prezzo molto basso, anche un solo dollaro quando si parla di volumi di una certa consistenza. Il guadagno di Microsoft in questo settore arriva dalla licenza dei tools per lo sviluppo e i contratti di manutenzione.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,821FollowerSegui