Home Macity Protagonisti Wozniak: nell'informatica regna la mediocrità 

Wozniak: nell’informatica regna la mediocrità 

“Durante gli ultimi vent’anni è stato difficile innovare nel mondo del computer”. A parlare è Steve Wozniak (ritratto a lato nelle prime file del pubblico durante il keynote al recente WWDC di San Francisco), co-fondatore di Apple geniale inventore della filosofia hardware del Mac, oggi di fatto ritirato dal settore dell’IT ma ancora voce molto ascoltata quando parla delle cose che riguardano l’universo che ha contribuito ad inventare.

Il “Woz” è stato intervistato sulla condizione attuale del mondo informatico nel contesto di CommunicaAsia 2005 di Singapore da Channel NewsAsia International; dall’incontro sono uscite alcune interessanti opinioni del creatore dell’Apple I, assemblato nel 1976 in un garage. Tra queste le più interessanti sono quelle che riguardano la mediocrità  che regna nell’informatica, un clima a cui, secondo Woniak, non si sottrae neppure Apple.

«Ricordo – dice l’intervistato – quando i ragazzi avevano l’opportunità  di programmare qualcosa di utile e poi farci sopra un sacco di soldi. Allora la gente comperava i Mac perché sapeva che Apple significava qualità . Ora quel periodo mi sembra lontano”. La responsabilità  di questa situazione è dei fini primari di chi “inventa”, che non sono più l’utilità  e l’innovazione, ma i volumi di vendita: “ora sono molti i marchi top dei PC * dice Wozniak – che guardano esclusivamente ai volumi di vendite; alla qualità  e all’innovazione non ci fa caso più nessuno Le aziende sono diventate enormi e devono proteggere la loro fetta di mercato, inglobano ogni piccola società  che tenta di innovare. E’ evidente che chi ha una piccola azienda e buone idee deve provare a fare da solo; questo è l’unico modo per accertarsi che ogni elemento operi in funzione del tutto, esattamente come lo si è studiato”.

Infine un cenno alla visione globale del mondo informatico dove “esistono due monopoli. Quello dell’innovazione tecnologica, nonostante tutto, saldamente in mano ad Apple, e quello di Microsoft”. Ma la bassa qualità  pare essere però un comune denominatore per tutti, purtroppo.

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,962FollowerSegui