fbpx
HomeMacityFuturoscopioYonah, primo chip Intel per PowerBook?

Yonah, primo chip Intel per PowerBook?

Fino a sei ore di autonomia, doppio nucleo, prestazioni di due volte superiori a quelle degli attuali portatili Intel. Queste le caratteristiche che potrebbe avere il primo portatile Apple basato su Pentium M, almeno come le si può dedurre da qualche anticipazione rilasciata alla stampa dalla stessa casa di Santa Clara.

Il chip che Apple potrebbe adottare per il lancio dei primi portatili con Intel porta il nome in codice Yonah e il suo lancio ha tempi che potrebbero coincidere con quelli del debutto dei Mac con processore x86: metà  del 2006.

Yonah, dotato di tecnologie all’€™avanguardia, potrebbe essere un chip d’€™estremo interesse per Apple.

La caratteristica principale sarà  doppio nucleo; in pratica il processore sarà  unico, ma al suo interno si troveranno due unità  di calcolo così che esso opererà  come due processori. L’€™uso della tecnologia dual core sarà  affiancata da Digital Media Boost, una combinazione di SSE (Streaming Single Instruction Multiple Data Extensions), il set di istruzioni speciali per il multimedia usato da Intel, e una aggiornata unità  per il calcolo a virgola mobile. Questo set di istruzioni prenderà , nel momento in cui il processore finirà  sui Mac, il posto di AltiVec. L’€™incremento delle prestazioni farà  affidamento anche su Smart Cache, un sistema grazie al quale ciascuno dei due nuclei sarà  in grado di reclamare interamente l’€™uso della cache di 2 MB che in situazioni normali è invece suddivisa in un MB per ciascun nucleo.

Grazie a questi accorgimenti e ad un uso assennato dell’€™incremento della velocità  del processore, secondo Intel, Yonah arriverà  a prestazioni praticamente doppie rispetto agli attuali chip per portatili Intel.

Ma a fronte dell’€™aumento della velocità  di calcolo non è stata trascurato l’€™aspetto del risparmio d’€™energia, uno degli ambiti che da sempre stanno a cuore ad Apple. Intel userà  Dynamic Power Coordination, un sistema che ‘€œchiude’€ l’€™alimentazione uno dei due nuclei, consentendo alla macchina di procedere con un solo core. Contribuirà  a ridurre il consumo di corrente una versione Enhanced di SpeedStep, una tecnologia che modifica il voltaggio e la frequenza del clock. La durata della batteria doi un portatile con Yonah dovrebbe aggirarsi intorno alle sei ore. Intel però ha un piano tecnologico per portare la riduzione dei consumi ad un livello ancora superiore così che entro il 2008 un portatile basato su questa classe di processori sarà  in grado di lavorare per otto ore con una singola carica.

Yonah avrà  una circuiteria di 65 nanometri e 152 milioni di transistor. La velocità  in Megahertz non è stata dichirata, ma Intel come altre società  che operano nel campo dei processori da tempo preferisce togliere enfasi a questo a questo aspetto.

Da notare che Yonah sarà  affiancato da un successore di Centrino, nome in codice Napa. Non è chiaro al momento se Apple userà  il chipset di Intel (che include un acceleratore grafico e un modulo wireless) o se acquisterà  unicamente il processore preferendo un differente ‘€œbundle’€ di chip. Questo aspetto sarà  rivelato solo successivamente anche se è la logica dice che l’€™uso di un chipset potrebbe facilitare ulteriormente il lavoro di Apple, almeno dal punto di vista dell’€™ingegnerizzazione.

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial