fbpx
Home Macity Protagonisti Adobe, colpo di scena: Chizen se ne va

Adobe, colpo di scena: Chizen se ne va

Bruce Chizen, Ceo di Adobe, lascia l’incarico. L’annuncio dell’abbandono del posto di amministratore delegato da parte del massimo responsabile della seconda più importante società  di software al mondo, è arrivato in serata, a mercati azionari chiusi.

Chizen, che ha personalmente parlato della sua scelta di abbandonare il poto di Ceo durante la conferenza stampa convocata presso la sede di Adobe, è una figura storica dell’azienda di San Josè. Ha iniziato la sua carriera nel 1994, scalando in breve i vertici e giungendo alla posizione di Ceo sette anni fa. Durante la sua dirigenze Adobe ha rafforzato moltissimo le sue posizioni e il suo ruolo, affermando i suoi standard (tra cui Pdf) e ristrutturando l’offerta per il desktop publishing che ora rappresenta un riferimento per l’industria. Sempre sotto la dirigenza di Chizen Adobe ha conquistato il web e posto le basi per il futuro della multimedialità  su Internet acquistando Macromedia. Oggi tutti i principali siti al mondo di video usano Flash per l’interattività  e per lo streaming di video.

Il posto di Chizen viene preso da Shentanu Narayen, fino a ieri sostanzialmente il vice dell’ormai (quasi) ex Ceo visto che ricopriva l’incarico di presidente e Coo. Narayen ha iniziato la sua carriera nell’industria della tecnologia occupando diversi incarichi dirigenziali in Apple.

Chizen ha definito l’incarico a Narayen come la migliore scelta che si potesse fare e la tempistica come la migliore possibile, con Adobe che è al top delle previsioni in campo finanziario e in uno dei migliori momenti della sua storia. Chizen, che resterà  nel consiglio d’amministrazione fino alla primavera del 2008 e svolgerà  il ruolo di consulente strategico fino al termine del prossimo anno, ha giustificato l’abbandono (effettivo dal primo dicembre) con la fatica di un ruolo che impegna mentalmente: “sono ad un punto della mia vita in cui è tempo di decidere che cosa fare nella prossima fase di essa”.

La notizia dell’abbandono di Chizen sembra avere provocato qualche preoccupazione negli investitori; a mercati chiusi il titolo ADBE che aveva già  perso il 2,4% durante la sessione regolare ha continuato a perdere terreno.

Offerte Speciali