fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Adobe licenzia 680 dipendenti

Adobe licenzia 680 dipendenti

La crisi scalfisce anche Adobe. La società  di San Josè ha annunciato nelle scorse ore con una comunicazione inviata alla Sec, la società  di controllo della Borsa americana, la riduzione del 9% della forza lavoro che si traduce con il licenziamento di 680 dipendenti.

L’operazione che si completerà  entro la fine del 2010 è motivata dalla recessione economica globale e dagli obiettivi di riduzione dei costi programmata per il bilancio del 2010. I tagli dei posti di lavoro non interessano solamente gli Stati Uniti ma anche tutte le filiali Adobe sparse per il mondo. Nei giorni scorsi erano rimbalzate diverse voci in merito ai tagli di personale da canali non ufficiali, come Tweeter.

Quello annunciato questa notte è il secondo turno di licenziamenti. Altri 600 licenziamenti sono giunti lo scorso mese dicembre; Adobe aveva anche tagliato del 9% il personale di Omniture, un società  che ha acquisito nei mesi scorsi. I costi di ristrutturazione costeranno agli sviluppatori di Photoshop tra i 65 e i 71 milioni di dollari

Offerte Speciali

Super-sconto di 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Verso il Cyber Monday: Apple Watch 3 scontatissimo, solo 202,90 €

Su Amazon Apple watch 3 da 38 mm in versione GPS è al prezzo più basso di sempre: solo 202,90 euro