Home Hi-Tech Finanza e Mercato OnLive, il servizio di streaming applicazioni venduto a una misteriosa società 

OnLive, il servizio di streaming applicazioni venduto a una misteriosa società 

Nella giornata di ieri si sono susseguite voci contrastanti ma ora vi è un annuncio ufficiale: OnLive, la società che offre un interessante servizio di cloud gaming, è stata acquistata da un’azienda il cui nome non è stato ancora rivelato. Steve Perlman, fondatore e amministratore delegato dell’azienda, assicura ad ogni modo che nessun servizio sarà interrotto. “Confermiamo che le attività di OnLive sono state acquisite da una società di nuova costituzione supportata da fondi consistenti” si legge in un comunicato diramato dall’azienda.

“La nuova società sta assumendo una grande percentuale dello staff dei vari dipartimenti OnLive e pianifica l’assunzione di nuove persone, inclusi nuovi addetti per OnLive”. “Tutti i prodotti e i servizi annunciati in precedenza, inclusi quelli sui quali si stava ancora lavorando, continueranno ad esistere e non c’è da aspettarsi nessuna interruzione”. OnLive è nota in particolare per l’indovinato servizio di cloud gaming; un meccanismo che consente di connettersi via web (a patto di avere connessioni a banda larga) e avviare giochi memorizzati in data center remoti.

Il vantaggio del sistema è la possibilità di avviare giochi molto avidi di risorse anche su dispositivi non troppo potenti. Altri benefici sono l’immediata possibilità di giocare, senza terminare lunghi download e avviare procedure d’installazione. I giochi possono essere noleggiati per un periodo variabile e avviati sia su OS X, sia su Windows. Accordi specifici sono stati siglati con big del settore quali: Electronic Arts, Take-Two, Ubisoft, Epic Games, Atari, Codemasters, THQ, Warner Bros., 2D Boy ed Eidos Interactive.

In Europa il servizio è attivo nel Regno Unito e in Belgio. Tra le ultime interessanti iniziative la possibilità di eseguire in streaming non solo giochi ma anche programmi come Microsoft Office sull’iPad. Tra i problemi che OnLive ha recentemente dovuto affrontare, l’acquisizione da parte di Sony della piattaforma di cloud gaming concorrente Gaikai per 380 milioni di dollari, un investimento importante che potrebbe essere solo il primo passo verso strategie specifiche per il cloud che potrebbero coinvolgere il marchio PlayStation e, forse, anche le TV (un settore che arranca da qualche tempo).

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,955FollowerSegui