fbpx
Home Macity Sistemi Operativi Windows 8, uno sguardo all'€™App Store di Microsoft

Windows 8, uno sguardo all’€™App Store di Microsoft

La futura versione del sistema operativo Microsoft rappresenta un salto generazionale per molti paragonabile a quello avvenuto da Windows 3.1 a Windows 95. Microsoft vuole conquistare il settore dei tablet in cui domina Apple: l’interfaccia Metro è nata per questi dispositivi ma Redmond ha deciso di renderla disponibile tale e quale anche per notebook e i PC desktop. Non basta ad ogni modo rinnovare l’interfaccia affinché un sistema operativo moderno sia funzionale. Microsoft sa bene che è ormai necessario presentarsi con una ricca offerta di applicazioni ottimizzate specificatamente per il nuovo sistema e i 25 miliardi di applicazioni scaricate dallo store Apple non potevano lasciare Redmond indifferente.

Nel momento in cui scriviamo lo store di Redmond non presenta un lunghissimo elenco software, l’interfaccia sembra ancora incompleta e alcune sezioni mostrano solo due o tre applicazioni. Icone esageratamente grandi nascondono l’ancora non troppo affollata offerta; è poco intuitivo cercare applicazioni (è possibile specificare opzioni avanzate solo “beccando” correttamente l’angolo superiore destro dello schermo, selezionando la voce “Store” e digitando quanto desiderato). Fare una ricerca per “generi” è ad ogni modo un’operazione che a noi è apparsa lenta e noiosa con “mattonelle” gigantesche che continuamente si spostano sopra e sotto per fare largo ad altre mattonelle e sottosezioni. Una novità della Release Preview è la comparsa di un pulsante “-“ in basso a destra nella sezione store che consente finalmente di rimpicciolire le grandi icone, sprecando però tutto lo spazio nella parte superiore e inferiore dello schermo e rendendo dunque poco utile l’operazione.

Dopo aver finalmente individuato un’applicazione, per avviare il download è sufficiente fare click su “Install” e digitare i dati dell’account Microsoft: il programma è scaricato e può essere subito avviato. Similarmente all’App Store, i download possono essere messi in pausa o eliminati (altra novità dell’ultima Release Preview di Windows). I programmi scaricati dallo store non si disinstallano dalla sezione “Programmi e funzionalità” come avviene per i programmi tradizionali (non pensati per l’interfaccia Metro) ma facendo click con il pulsante destro del mouse sull’applicazione e scegliendo la voce “Uninstall”, un metodo semplice e veloce che forse causerà inizialmente un po’ di confusione agli utenti abituati al classico pannello per la rimozione delle applicazioni.

Stiamo parlando, lo ripetiamo ancora una volta, di una versione preliminare. Microsoft ha il tempo di correggere i bug che affliggono lo store e migliorarlo: vedremo come e se sarà perfezionato al momento della disponibilità effettiva del nuovo sistema. Da quello che abbiamo visto, Apple ha per il momento poco da preoccuparsi: il Mac App Store e l’App Store per iOS rimangono imbattibili per numero di programmi disponibili, leggibilità, semplicità di navigazione ed eleganza.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,803FansMi piace
92,970FollowerSegui