Home MacProf DTP e Web Design Aquafadas trasforma qualsiasi contenuto cartaceo in app e riviste digitali

Aquafadas trasforma qualsiasi contenuto cartaceo in app e riviste digitali

Aquafadas è una soluzione già nota all’estero per trasformare qualsiasi tipo di contenuto cartaceo in app e riviste digitali. Martedì 26 maggio segna però l’ingresso ufficiale in Italia in collaborazione con Rekordata di Torino e anche con l’agenzia 1802 di Matteo Discardi di Milano: Macitynet ha partecipato alla presentazione ufficiale in cui Achille Coenegracht, Business Development della società, ha offerto una presentazione delle funzioni e dei servizi offerti da Aquafadas Digital Publishing System. L’obiettivo della piattaforma è quello di permettere il passaggio al digitale incidendo poco o nulla sulle risorse presenti in azienda, con un sistema che offre una possibilità di scelta molto ampia a seconda di ciò che si vuole ottenere in formato digitale. Prima ancora di passare in rassegna caratteristiche e funzioni diamo un’occhiata ai prezzi, grazie al listino online accessibile a chiunque. Si parte da 50 euro per creare un ebook digitale pronto da vendere su tutti gli store, 100 euro per trasformare un prodotto cartaceo in una pubblicazione per il web che funziona come una app. Per chi invece deve convertire giornali e riviste con 600 euro si ottiene la versione app digitale per qualsiasi dispositivo e piattaforma esistente.

Ma Aquafadas non si limita a prezzi contenuti, il vero punto di forza è la flessibilità, tale da permettere la conversione completamente automatica a partire dagli archivi delle pubblicazioni, nel caso più tipico trasformando i file PDF già creati per andare in stampa, convertendoli in riviste digitali, app o anche web app che possono essere utilizzate su tutte le piattaforme principali. Così con un intervento minimo e una procedura automatica, oltre che a un prezzo di ingresso estremamente abbordabile, non solo le grandi testate e i grandi editori ma anche le piccole riviste o una singola agenzia o un autore, può sbarcare nell’era digitale approdando su iPhone e iPad, dispositivi Android, dispositivi Kindle di Amazon, Kobo, ma anche ePub, iBookstore includendo pure versioni già pronte per il web da desktop e mobile.

All’estremo opposto Aquafadas mette a disposizione una serie completa di plug-in per InDesign, SDK e API pronte per l’uso per chi invece desidera creare riviste e contenuti digitali creati ad hoc per sfruttare appieno interattività, animazioni, effetti speciali e multimedialità resi disponibili dai dispositivi mobile più versatili. Naturalmente in questo caso ci troviamo di fronte a una procedura più complessa ma interamente assistita che, all’opposto della conversione automatica dei PDF più sopra descritta, richiede un impegno consistente di risorse, competenze specifiche da parte del personale e un investimento più consistente.

aquafadas 1 - Achille Coenegracht, Business Development
Achille Coenegracht, Business Development di Aquafadas durante il suo intervento alla presentazione di Milano

Qui emerge la flessibilità della piattaforma Aquafadas: tra le due soluzioni che possiamo indicare come automatica e creativa è possibile impostare progetti in modo da creare mix su misura, in grado di soddisfare appieno gli obiettivi desiderati, creando sezioni ad hoc per esempio per gestire multimedialità oppure una sezione completa di e-commerce, abbinando il tutto alla conversione automatica di contenuti editoriali sfruttando modelli e l’accesso ai database già esistenti. Così come è possibile convertire giornali e riviste, con Aquafadas si creano libri, strumenti didattici, libri di testo, cataloghi di e-commerce e molto altro ancora.

Passare dalla carta al digitale in modo flessibile
La flessibilità delle soluzioni Aquafadas non è limitata ai processi di conversione ma si estende in ogni aspetto coinvolto nel passaggio dalla carta al digitale, con tutte le implicazioni che questo balzo mette in gioco. Prendiamo ora per esempio il punto di vista dell’utente finale: nelle dimostrazioni offerte a Milano le versioni digitali non solo di riviste ma anche di libri e cataloghi di musei offrono sistemi di navigazione su misura in base al dispositivo usato dall’utente. Così una rivista digitale creata con Aquafadas mostra la pagina completa e basta un tap per ingrandire la sezione desiderata, seguito da un altro tap per passare all’ingrandimento successivo: l’utente può tornare in qualsiasi momento alla visuale completa con un singolo tap, una soluzione molto pratica e anche molto curata dal punto di vista grafico e delle animazioni che permette allo stesso tempo di apprezzare il layout della pagina nel suo insieme e di leggere agevolmente ogni sezione del testo o di osservare da vicino le immagini contenute.

Se invece del tablet con schermo grande l’utente sta usando uno smartphone, è sempre disponibile la visualizzazione della pagina completa ma è possibile passare con un tap all visualizzazione del testo ingrandito a scorrere, privo di immagini, per rendere così agevole la lettura anche in mobilità. Con Aquafadas è anche possibile creare mix perfetti tra una pubblicazione che fonde contenuti editoriali con un vero e proprio negozio di e-comerce, come per esempio è stato realizzato per il Museo della Città Proibita di Pechino. Qui oltre alle numerose informazioni sulle aree visitabili si trova un catalogo completo degli oggetti esposti nei negozi del sito, mostrati con slideshow fotografici, animazioni a 360 gradi degli oggetti e la possibilità di accedere immediatamente alle informazioni sul prezzo e per l’acquisto.

Torniamo ancora alle funzioni e ai vantaggi messi a disposizione da Aquafadas per chi desidera convertire contenuti cartacei in digitale e creare direttamente pubblicazioni digitali. La piattaforma Aquafadas offre massima libertà di scelta su qualsiasi aspetto, per esempio è possibile costruire codici promozionali per distribuire l’accesso gratuito agli utenti e pubblicizzare i propri contenuti e riviste, creando promo in base alla testata, accessi completi ma limitati nel tempo, la possibilità di visualizzare le copertine e i sommari e molto altro ancora.

Nelle pubblicazioni è non solo possibile integrare pubblicità e advertising ma anche trasformarle e arricchirle per catturare l’attenzione e l’interesse degli utenti, per esempio trasformando una pagina pubblicitaria in un gioco, includendo elementi multimediali interattivi, video e altro ancora. È possibile integrare nelle pubblicazioni digitali create anche contenuti provenienti dai canali social e dagli utenti, oltre che da tutti i principali sistemi di gestione dei contenuti (CMS) WordPress incluso. Allo stesso modo nelle pubblicazioni digitali è sempre possibile offrire la possibilità per i lettori di condividere testo, immagini o altro sui principali canali social, anche qui la scelta è libera.

aquafadas 15 - Thomas Ribreau, CPO Aquafadas
Thomas Ribreau, CPO Aquafadas

aquafadas Luigi 620
Luigi Roberti, Development Director di Rekordata

Chi pubblica può gestire nella massima libertà anche vendite e abbonamenti, includendo non solo accessi quotidiani ma anche mensili, annuali e persino modelli alla Netflix, in modo che sia possibile pagare un unico abbonamento per l’accesso completo all’interno catalogo oppure a una selezione dello stesso. Come anticipato gli strumenti Aquafadas permettono di integrare vere e complete soluzioni di e-commerce, per creare nuove formule che fondano perfettamente contenuti editoriali e cataloghi. Presto in arrivo la possibilità di creare contenuti in HTML 5 per la distribuzione via browser sia mobile che desktop e la possibilità di gestire direttamente una edicola digitale con tanto di vetrina per le proprie pubblicazioni, il tutto senza dover richiedere l’impegno di programmatori.

Tra le numerose opzioni e possibilità offerte da Aquafadas Digital Publishing System ricordiamo infine una completa sezione di Analitycs, indispensabile per tenere sempre sotto controllo numero di utenti e audience, distribuzione geografica, tempo dedicato alla lettura, dispositivi impiegati dagli utenti e modalità di fruizione, così come i risultati raggiunti rispetto agli obiettivi prefissati, il tutto integrabile anche con gli strumenti messi a disposizione da Google Analytics e Flurry. La presentazione a Milano è poi proseguita con una dimostrazione più dettagliata della modalità CreativeFlow per creare app e riviste digitali sfruttando la flessibilità di utilizzo e gli strumenti Aquafadas anche per chi non è programmatore, illustrato da Thomas Ribreau, CPO di Aquafadas con il contributo di Luigi Roberti, Development Director Rekordata, storica società di Torino da anni specializzata nell’universo Mac e non solo che è partner ufficiale Acquafadas per l’Italia.

La presentazione si è conclusa con l’intervento di Fabio Gargiolo di Mondadori che ha offerto un resoconto dei vantaggi possibili con Aquafadas sperimentati direttamente dall’editore italiano durante la conversione della rivista cartacea Casa Facile in versione digitale. Gargiolo ha individuato con estrema precisione tutti i dilemmi e le opzioni per chi si accinge a convertire una pubblicazione già esistente su carta in un nuovo prodotto digitale. In particolare il dilemma tra l’adozione di un sistema del tutto automatico che crea la rivista digitale dai PDF ma con poche o nessuna interattività, oppure all’opposto la realizzazione di contenuti digitali ad hoc ma che richiedono grandi dispendi di tempo, energie e denaro, tutto questo in presenza di una redazione che ha poco o nessun tempo a disposizione per impegnarsi in un progetto di questa portata.

Tra i due estremi Mondadori per Casa Facile ha individuato grazie a Aquafadas una soluzione intermendia che ha permesso di creare la versione per tablet della rivista sfruttando un mix composto sia dalla procedura automatica sia da quella più personalizzata resa possibile con gli strumenti basati su XML. Con Aquafadas i contenuti originali sono stati trasformati in flusso di dati in formato NewsML, sfruttabile poi per creare la versione digitale insieme ai contenuti conservati e gestiti con Woodwing, WordPress e anche a partire dai contenuti pubblicati sulle principali piattaforme social. Così dopo aver creato dei modelli in Adobe InDesign basati su un prototipo di numero zero digitale, questi sono stati collegati al sistema CMS per essere riempiti in automatico con i nuovi contenuti di volta in volta disponibili per ogni singolo numero. In questo modo quando la rivista cartacea è stata completata, il sistema Acquafadas costruisce completamente in automatico la versione digitale e interattiva della stessa pubblicazione.

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,967FollowerSegui