fbpx
Home iPhonia il mio iPhone Per creare le Animoji iPhone X non sfrutta Face ID

Per creare le Animoji iPhone X non sfrutta Face ID

Una delle novità più divertenti del nuovo iPhone X è la possibilità di creare le Animoji, animazioni che catturano e analizzano oltre 50 diversi movimenti muscolari del viso per dare vita alle emoji in modo nuovo e spassoso. Apple spiega che per creare le animoji vengono analizzati oltre 50 movimenti dei muscoli facciali, replicando le espressioni del viso dell’utente nell’animazione di un gatto, un panda, un robot, un alieno e così via.

Nella recensione del nuovo iPhone X, lo YouTuber Marques Brownlee ha scoperto che è possibile creare le animoji anche coprendo completamente i sensori TrueDepth e che il sistema smette di funzionare soltanto quando si copre la tradizionale fotocamera frontale RGB.

Nel filmato che alleghiamo il meccanismo è evidenziato a partire dal minuto 11.40. In altre parole, la possibilità di creare animoji probabilmente sarebbe potuta essere integrata anche su iPhone 8, 8 Plus e anche altri modelli precedenti. Non è a ogni modo così semplice: la tecnologia alla base delle Animoji sfrutta la piattaforma ARKit ma alcune sue funzionalità non possono essere sfruttate con la fotocamera di qualunque iPhone.

animoji

Non è da escludere (ma è solo una supposizione) che per creare le Animoji Apple usi la tradizionale fotocamera frontale e richiami la fotocamera TrueDepth per percepire dettagli quali i movimenti dei muscoli facciali per replicare meglio le espressioni del viso. Altra possibilità del perché Apple afferma che la creazione delle animoji richiede iPhone X è che i  sensori del Face ID siano sfruttati nella fase iniziale per creare una dettagliata mappa di profondità del volto dell’utente, e poi la fotocamera a infrarossi si limiti a tenere conto della mappa di punti già creata in precedenza e della loro corrispondenza.

Non è da escludere, infine, che Apple userà in futuro il sistema fotografico TrueDepth per sfruttare tecnologie che agiscono in sincronia e in tempo reale, permettendo di ottenere novità sul versante animoji che per il momento non sono state rivelate. Jonathan Ive, Chief Design Officer di Apple, ha espressamente dichiarato che, grazie al software, in futuro iPhone X potrà fare cose che oggi non è in grado di fare.

Offerte Speciali

Amazon anticipa il Black Friday per gli iPhone XS: sconti

Black Friday già cominciato per iPhone XS e iPhone XS Max: sconti da urlo fino al 31%

Su Amazon per chi cerca un iPhone XS il Black Friday è già iniziato. Sconti fino al 31% per risparmi oltre 500 euro. Occasioni su tutta la gamma
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,454FansMi piace
95,262FollowerSegui