Elon Musk «Di serie in tutte le Tesla il nuovo hardware per la guida automatica»

Tutte le auto Tesla che escono dalla fabbrica montano di serie una nuova piattaforma hardware per la guida automatica. Sarà impiegato prima per la guida assistita, poi per la guida automatica vera e propria

[banner]…[/banner]

Tesla accelera ancora: oltre a essere la casa automobilistica ad aver tracciato il futuro delle auto completamente elettriche, ora arriva una nuova piattaforma hardware migliorata e potenziata già pronta per la guida autonoma.

L’annuncio arriva direttamente da Elon Musk, forse l’unico imprenditore ad aver ereditato il celebre “campo di distorsione delle realtà“ originariamente attribuito a Steve Jobs, per la sua capacità di intravvedere il futuro prima di tutti e lanciare prodotti e servizi avveniristici. Già da diversi mesi l’autopilota Tesla offre un servizio di guida assistita per l’ingresso e l’uscita da parcheggi e garage, oltre che per il cambio e mantenimento di corsia e velocità su tangenziali e autostrade.

La nuova piattaforma hardware per la guida automatica è composta da 8 telecamere, 12 sensori ultrasonici per rilevare la presenza di oggetti, un radar frontale più un nuovo computer basato sul processore GPU Nvidia Titan fino a 40 volte più potente del modello impiegato in precedenza. Il valore complessivo della piattaforma è stimato in circa 8.000 dollari, un maggior costo però che Tesla non sembra caricherà completamente sugli acquirenti delle proprie vetture. Fa già parte della dotazione di serie di tutte le Tesla Model S e Model X che fuoriescono ora dalle catene di montaggio, così come sarà integrato di serie sulla prima berlina di fascia media e prezzo abbordabile Tesla Model 3 quando arriverà tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.

Ma anche se l’hardware Tesla è già pronto per la guida autonoma completa (livello di autonomia 5 senza alcun intervento umano), il software deve ancora essere perfezionato. Tesla continua a raccogliere ed elaborare i dati provenienti da tutte le proprie auto in circolazione per migliorare le funzioni di guida assistita con aggiornamenti continui. Questo processo continuerà fino a quando Tesla non sarà certa di aver elaborato un sistema di guida autonoma completo e sicuro: per il momento non sono state annunciate date e scadenze. Ma mentre i marchi storici delle auto si affannano per approdare sui veicoli completamente elettrici o ibridi evoluti, e i colossi hi-tech testano prototipi di auto a guida autonoma, Tesla non solo sembra ancora in prima posizione in entrambi i comparti ma allunga ulteriormente le distanze.

guida-autonoma-tesla