Energous, la vera ricarica wireless a lunga distanza è sempre più vicina a Cupertino

Da anni Energous studia la vera ricarica senza fili a distanza e sono già circolate voci di rapporti con Apple. Ora La startup sigla un accordo con Dialog, da anni fornitore di Cupertino: diversi indizi portano a iPhone

Energous

Energous che da anni lavora alla vera ricarica wireless a lunga distanza si prepara al lancio e sigla un accordo in esclusiva con Dialog, storico fornitore di Apple. I primi indizi che da Energous portano a Cupertino risalgano a inizio 2016 quando la starup dichiarò di aver siglato un accordo con uno dei top 5 costruttori di elettronica di consumo: tutti hanno pensato Apple e secondo un analista il nome di Apple compare effettivamente, ma una e una sola volta, nei documenti di certificazione.

Anche se il collegamento tra Apple ed Energous è già emerso non esiste nulla di confermato. Ora l’accordo in esclusiva tra Energous e Dialog rafforza ulteriormente i sospetti con indizi ancora più concreti. In breve la ricarica wireless vista finora non fa gridare al miracolo perché richiede sempre il contatto con una base o una distanza irrisoria da questa, ragioni per cui Apple l’ha completamente snobbata. La tecnologia WattUp di Energous sfrutta invece le onde radio e microscopiche antenne ricavate direttamente nella scheda logica dei dispositivi, per arrivare a una distanza di ricarica di quasi 5 metri dalla sorgente. Una soluzione innovativa che, anche per distanze inferiori, per esempio un metro, Cupertino potrebbe integrare nei Mac, in iPhone e iPad per la vera ricarica senza fili.

Arriviamo all’accordo tra Energous e Dialog, segnalato da Fast Company. La startup non ha ricavi e dal 2015 sta investendo milioni di dollari in ricerca e sviluppo, indicando il primo prodotto commerciale in arrivo verso la metà del 2017. Dialog è un grande fornitore di chip di alimentazione, audio, Bluetooth e molto altro ancora che genera gran parte del suo fatturato grazie a ordinativi Apple. Tutte le vendite di prodotti Energous così come la loro costruzione sarà curata da Dialog: in pratica l’accordo assicura 10 milioni di dollari per il completamento della progettazione e la capacità di produzione per poter servire clienti di qualsiasi dimensione, fino ad arrivare a Cupertino.

Ancora una volta mancano le prove definitive, anche perché Apple non è l’unico cliente di Dialog, ma la quantità e la qualità degli indizi punta sempre nella stessa direzione. La vera ricarica wireless a lunga distanza sembra sempre più vicina ad Apple e iPhone.

Energous