fbpx
Home Hi-Tech Android World Google, accesso a Google Now a 40 terze parti

Google, accesso a Google Now a 40 terze parti

Google ha annunciato che consentirà a alcuni sviluppatori selezionati di sfruttare l’integrazione con l’assistente vocale Google Now permettendone l’uso con app quali AirBnB, Pandora e Lyft.

Gli sviluppatori potranno interagire con Google Now e mostrare Card dedicate all’interno dell’assistente vocale. Google spiega che saranno 40 le nuove schede disponibili; probabilmente l’idea è di permettere ad alcuni sviluppatori di sperimentare e apportare miglioramenti dove dovessero servire. La lista completa delle applicazioni di terze parti con supporto a Google Now si trova a questo indirizzo. Le schede permetteranno di visualizzare informazioni rapide, in base al tipo di app usata, all’orario, al luogo e ad altri fattori.

Apple non ha ancora aperto le API Siri agli sviluppatori di terze parti ma da tempo si vocifera che questo accadrà. Il passaggio è atteso anche in virtù della possibilità di poter controllare alcune app per iPhone direttamente dall’Apple Watch.

Esempio

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB 569 €, sconto da 170 €

iPhone XR 64 GB 569,99 €, sconto da 170 €

Su Amazon iPhone XR da 64 GB scende ad un prezzo da Black Friday: 569,99 euro per la versione in colore nero
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,660FansMi piace
94,035FollowerSegui