Il mondo dei cellulari giapponesi visto al Ceatec

Aprono la portiera della macchina, vi aiutano a stare in forma, hanno uno schermo per il video HD e il Dolby Surround: mentre il resto del mondo discute quale sia la migliore interfaccia touch in Giappone si inventano i cellulari dalle capacità  più straordinarie o semplicemente inusuali.

Tra i prodotti più pervasivi al Ceatec c’erano i cellulari. Questo anche se erano solo tre i gestori di telefonia mobile presenti: Ntt DoCoMo, Wilcom e Kddi. Mancava SoftBank, l’operatore di iPhone.

L’assenza del partner di Apple ha ridotto la varierà  dei dispositivi, ma non l’interesse visto che dietro ad una apparenza identica (i cellulari giapponesi sono quasi tutti a conchiglia con scarsissime varietà  di stile), c’erano numerosi elementi stuzzicanti per il palato occidentale. In particolare trionfavano i cellulari video (digitale terrestre ma anche con decodifica di standard come Avi, Dvix) e i dispositivi multifunzione. Su questa pagina una galleria con i prodotti più interessanti.