Lightning, un tool per distribuire versioni personalizzate di OS X su più macchine

Un tool gratuito per il deployment di immagini-disco del sistema operativo che supporta OS X 10.7.x Lion e OS X 10.8 Mountain Lion. Lightning permette di distribuire versioni personalizzate del sistema operativo su più macchine collegate via FireWire, Thunderbolt o dischi USB e creare a priori account utente.

Lightning è un’applicazione gratuita per OS X 10.7.x Lion e OS X 10.8 Mountain Lion che permette il facile e veloce deployment del sistema operativo su più Mac, in particolare i modelli di recente produzione con porta Thunderbolt. Il sistema consente di distribuire e personalizzare un’immagine-disco del sistema operativo su più computer, installando sulle macchine target anche file e applicazioni normalmente non di serie con il sistema. Per queste problematiche Apple mette a disposizione degli amministratori di sistema un tool denominato ASR (Apple Software Restore), utility a linea di comando adatta per il deploymet (via rete e non solo) di grandi quantità di Mac; chi non desidera saturare le risorse di rete o è alla ricerca di un’utility di semplice uso per l’ambito domestico o in piccole aziende può in alternativa usare questo pacchetto di semplice uso.

Il tipico deploymet in locale consiste nell’usare uno o più dischi rigidi avviabili da collegare al computer: si connette il drive al Mac, si avvia il sistema operativo dal disco esterno, si avvia il tool di deployment, si attende il termine della copia e così via per tutti i Mac da inizializzare. Con Lightning la procedura è semplice: si avvia il programma, si trascina l’immagine-disco o il file d’installazione scaricato dal Mac App Store del sistema operativo nella finestra principale del programma, si trascinano le applicazioni di terze parti che si desiderano aggiungere (es. Firefox, TextWrangler, Chrome e qualsiasi altro software); l’applicazione creerà un file-immagine utilizzabile da questo momento in poi per il veloce deployment dei volumi collegati di volta in volta in target mode (via Firewire o Thunderbolt) o alla porta USB. È possibile collegare un numero illimitato di macchine e distribuire sistemi operativi personalizzati su più macchine senza problemi.

[A cura di Mauro Notarianni]