fbpx
Home iPhonia il mio iPhone macOS Sierra 10.12.4 aggiorna dispositivi multipli via Ethernet

macOS Sierra 10.12.4 aggiorna dispositivi multipli via Ethernet

Tra le novità non visibili integrate da Apple con l’ultimo aggiornamento a macOS Sierra 10.12.4, c’è la possibilità di velocizzare alcuni download destinati ai dispositivi iOS. Quando si scaricano da internet elementi supportati dal servizio di caching per iPhone, iPad o iPod touch collegati al Mac, una copia dei download viene memorizzata sul Mac. Quando un nuovo dispositivo iOS cerca di caricare lo stesso contenuto scaricato in precedenza per un altro device, anziché scaricarlo da internet, il contenuto viene scaricato dal Mac (sfruttando la connessione USB).

Il Tethered caching – spiega Apple in un documento di supporto- è diverso dal caching service disponibile con macOS Server (ne abbiamo parlato qui); quest’ultimo integra funzionalità più specifiche e non richiede la connessione della macchina cliente mediante cavo USB. È possibile usare sia il tethered caching, sia il servizio di macOS Server; se sul Mac dell’utente è attivo il  tethered caching e si installano i componenti che trasformano il sistema in macOS Server, il tethered caching viene automaticamente disattivato.

Per sfruttare il  tethered caching serve un Mac con macOS 10.12.4 o superiore (collegato via Ethernet) e un dispositivo iOS con iOS 10.3 o superiore. Per l’attivazione del servizio, basta eseguire il login al computer come utente amministratore. digitare dal Terminale il comando:

sudo tethered-caching

Dopo aver indicato la password dell’amministratore, è necessario accettare le condizioni di licenza (digitando “y”, yes), attendere la creazioni dei servizi (bastano pochi minuti) collegare il dispositivo iOS al Mac (tramite porta USB): verranno automaticamente scaricati i contenuti, alla stregua di un aggiornamento software. La procedura è particolarmente comoda quando si hanno più dispositivi (iPad, iPhone, iPod Touch) e si vogliono aggiornare più applicazioni sugli stessi.

È probabile che Apple affinerà questa funzione nelle future versioni di macOS consentendo l’attivazione/disattivazione non solo dal Terminale ma anche da specifiche Preferenze di Sistema.

 

 

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,436FansMi piace
95,281FollowerSegui