fbpx
Home Macity Futuroscopio Formato audio Apple ad alta risoluzione per Apple Music

Formato audio Apple ad alta risoluzione per Apple Music

Riemerge nuovamente l’indiscrezione su un nuovo formato audio Apple ad alta risoluzione, questa volta, secondo quanto riportato dal sito Mac Otakara, pensato anche per lo streaming audio, quindi per Apple Music.

A dare al sito giapponese il rumor, sarebbero stati diversi addetti ai lavori che hanno familiarità con Apple, e i cui prodotti sono stati esposti recentemente presso il Portable Audio Festival di Tokyo. Secondo le voci Apple starebbe pensando di lanciare il nuovo formato ad alta risoluzione in streaming fino a 96kHz / 24bit, da presentare nel 2016.

La chiave del Codec audio, sarebbe, come già spiegato in precedenza, il connettore Lightining. In iOS 9 è compatibile fino a 192kHz / 24bit (un sample rate di altissima qualità, usato oggi per le registrazioni audio professionali), e questo permetterebbe di creare dispositivi come cuffie (ma non solo) di grande appeal per il pubblico degli audiofili.

L’indiscrezione come accennato non è nuova ma è già emersa più volte in passato: circa un anno e mezzo fa, il blogger Robert Hutton aveva anticipato che Apple stava lavorando per lanciare l’audio ad alta risoluzione per iTunes Store.

Lo stesso Mac Otakara aveva già riportato indiscrezioni di questo genere riguardo ad un nuovo formato audio HD  compatibile con nuovo hardware, che sarebbe stato introdotto dopo il lancio di iOS 8, previsioni poi disattese

nuovo formato audio Apple ad alta risoluzione

Tornando ancora indietro, le prime di voci risalgono al 2012, quando Neil Young rivelò che che lui e Steve Jobs avevano discusso alcune idee per migliorare la qualità audio dei contenuti di iTunes Store. Young però proseguì in maniera indipendente il suo progetto che portò in seguito alla creazione del suo Pono Player.

In passato si è già anche ipotizzato che uno degli obiettivi di Apple con l’acquisto di Beats era di creare proprio cuffie di alta qualità e una nuova “filiera” della musica, che partendo dalla distribuzione di contenuti, si indirizzasse al suo ascolto con auricolari e dispositivi in genere, capaci di prestazioni elevate

Ora da Tokyo giungerebbe la conferma che anche molti produttori di apparecchiature audio stanno preparando i propri cavi Lightning in previsione del nuovo formato audio Apple ad alta risoluzione, ma la vera novità starebbe nel fatto che Apple applicherebbe questa tecnologia di codifica in maniera universale, quindi non solo ai brani che vende su iTunes, ma anche alla musica che viene fornita da Apple Music.

Attualmente la musica di Apple Music viene fornita a un bit rate di 256 kilobit al secondo in Advanced Audio Coding (AAC). La sfida sarebbe arrivare in streaming fino a 96kHz / 24bit, che per quanto riguarda il sample rate è più del doppio di quello attuale (44.1 kHz) ed è lo standard per la post produzione audio e la registrazione musicale, senza incidere sulla banda e la velocità di streaming.

 

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,983FansMi piace
93,611FollowerSegui