fbpx
HomeMacityFuturoscopioPenryn batte Merom in durata della batteria e multimedia

Penryn batte Merom in durata della batteria e multimedia

Primi test per i nuovi processori Penryn, annunciati ieri da Intel. I processori nella loro versione per computer portatili sono stati sottoposti ad una serie di verifiche per compararne le prestazioni comparate con quelle degli attuali Merom dal sito AnandTech .

La pagina web, specializzata in hardware, ha messo a confronto, in particolare, il 2.6 Ghz che viene offerto oggi in opzione sui MacBook Pro con il 2.6 Ghz che appartiene alla nuova generazione da 45 nanometri che Santa Clara ha introdotto sul mercato proprio ieri ricavando risultati di un certo interesse. Nonostante, infatti, il salto di prestazioni non sia clamoroso, esso appare molto più evidente di quel che ci si potrebbe attendere da un chip che almeno dal punto di vista nominale ha la stessa velocità  di quello di precedete generazione.

I vantaggi maggiori, come dimostrato dalle prove svolte usando due Dell Latitude configurati nella stessa identica maniera, fatta eccezione per il processore, sono nella durata della batteria. AnandTech ha verificato che il Penryn, usando test che mirano a simulare condizioni reali, spunta fino al 16,5% in pi di durata della batteria (55 minuti); nella riproduzione di un Dvd arriva a 7% in più (o 18 minuti).

Interessante anche l’€™incremento della velocità  di esecuzione dei task; Penryn batte l Merom ad identica velocità  con margini fino all’€™8%. Dove però il vantaggio appare davvero sensibile è nell’€™esecuzione di applicazioni che sono in grado di interpretare le nuove istruzioni SSE4, introdotte da Intel per migliorare l’€™esecuzione di compiti multimediali.

Penryn, quando si tratta, ad esempio, di codificare film, secondo quel che recita il test TMPEGEnc studiato da Intel per misurare questo compito, batte Merom del 31%; in VirtualDub 1.7.2 DivX il vantaggio anche più evidente: 40%. Purtroppo come va notare AnandTech le applicazioni ottimizzate per SEE4 sono di fatto inesistenti oggi e saranno rare ancora per qualche tempo.

Le conclusioni del sito sono che se i nuovi processori non forniscono ragioni sufficientemente forte per aggiornare chi ha un portatile dell’€™ultima generazione Merom, sono sicuramente allettanti per chi ha macchine con versioni precedenti. In particolare deve essere tenuta in considerazione l’€™aumento della durata della batteria e quelo, pur marginale,nelle prestazioni che arrivano a costo zero, visto che i processori costano quanto quelli precedenti. ‘€œSe si ha intenzione di acquistare un nuovo computer – dice AnandTech – il consiglio è quello di attendere un mese cosà che arrivino sul mercato quelli con i nuovi chip. Sospettiamo à± chiude il sito à± che la tempistica dell’€™annuncio abbia qualche cosa a che fare con il fatto che Apple tiene la prossima settimana il Macworld’€

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial