Recensione altoparlante bluetooth AOSO, economico e potente anche per chiamate vivavoce

Macitynet testa l’altoparlante bluetooth AOSO, davvero low cost, che non rinuncia a parecchie funzioni interessanti.

Spotify, Apple Music, Deezer e servizi simili sono davvero una manna dal cielo per tutti i patiti di musica, che spesso utilizzano i dispositivi portatili per suonare le proprie playlist. E’ chiaro, allora, che un altoparlante portatile diventa compagno ideale per estendere l’esperienza musicale all’interno della propria abitazione, in una camera medio grande. Questa volta in prova l’altoparlante bluetooth AOSO, che si distingue per un prezzo davvero competitivo.

L’altoparlante AOSO si presenta all’utente con un prezzo di vendita particolarmente contenuto: appena 21,99 euro su Amazon. E’ probabilmente la caratteristica che lo rande maggiormente appetibile ai clienti. Ciò nonostante, non rinuncia ad alcune interessanti modalità di riproduzione. Oltre all’ovvia modalità bluetooth (versione 3.0.), che consente un facile abbinamento con smartphone e tablet fino a 10 metri di range, la cassa AOSO offre anche riproduzione tramite cavo AUX, memoria esterna MicroSD e funzionalità vivavoce, con apposito tasto di risposta dedicato. A livello estetico il design non è particolarmente ricercato, ma in un certo senso è meglio così: per un altoparlante davvero economico è probabilmente più sensato uno stile sobrio, non originale, ma classico e all’aspetto piacevole.

altoparlante bluetooth AOSO

Sono quattro i grossi pulsanti in plastica posizionati sulla parte superiore, tramite i quali rispondere alla chiamata, mettere in play/pausa una canzone, cambiare traccia o volume. Sulla parte posteriore, invece, presente il tasto di accensione, l’ingresso AUX e per la microSD, oltre a quello per la ricarica MicroUSB. I materiali utilizzati, ovviamente, non sono al top, ma la cassa AOSO è costruita bene e non presenta alcuno scricchiolio.

Come suona

Il prezzo di vendita dovrebbe già “tarare” l’orecchio su aspettative certamente non ecessive. L’altoparlante AOSO suona in modo sufficiente, anche se il suono tende a risultare freddo e vagamente metallico e piatto. Qualunque sia il genere musicale testato, risulta comunque piuttosto godibile grazie ad un volume piuttosto generoso, in considerazione dei due altoparlanti da 3W ciascuno. Lo speaker premia la voce, sempre ben in primo piano sulla strumentazione di sottofondo. I bassi sono non pervenuti, anche in canzoni come “Bass can you Hear Me?” di Beat Dominator che è costruita intorno a queste tonalità.

In ogni caso, come scritto in apertura, l’altoparlante AOSO è un prodotto economico e il costo si rapporta favorevolmente alle prestazioni di chi ne fa un uso casual se si considera anche che è possibile riprodurre musica da una MicroSD, una funzione che non hanno altri prodotti ben più costosi. Inoltre, proprio l’impronta neutra del suono favorisce le chiamate in vivavoce. In questi casi, infatti, la voce del nostro interlocutore risulta forte, chiara e cristallina. Il microfono che riceve invece la nostra voce sembra un po’ fiacco; questo è un problema comunque a molte periferiche dello stesso tipo, anche dai costi più elevati.

Nella media l’autonomia. Dichiarata dal produttore in 10 ore, può arrivare alle 7 ore, sempre che non si mantenga il volume al massimo. La durata, comunque, viene ad essere modificata da molti fattori, tra i quali la sorgente audio prescelta per il suono.

 

Conclusioni

Sicuramente l’acquisto consigliato per chi vuole spendere davvero poco, ma ascoltare musica a volumi più alti anche in stanze di media grandezza. Interessante la funzione di riproduzione tramite MicroSD, così come la cassa è funzionale come vivavoce. Insomma, per il prezzo, è un acquisto da non sottovalutare.

Costa 21,99 euro su Amazon e si acquista direttamente da questo indirizzo.

PRO

  • Prezzo molto ecoomico
  • Riproduzione BT/AUX/MicroSD
  • Funzione Vivavoce

CONTRO

  • Suono troppo freddo