fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Recensione AUKEY BT-C2, ricevitore e trasmettitore Bluetooth

Recensione AUKEY BT-C2, ricevitore e trasmettitore Bluetooth

Non un semplice trasmettitore bluetooth per trasformare “antichi” impianti stereo in postazioni bluetooth, ma anche un ricevitore che fa dialogare apparecchi bluetooth, come una smart TV priva di Bluetooth e una qualsiasi cuffia bluetooth, ad esempio. E’ proprio questa doppia funzione che rende AUKEY BT-C2 una delle soluzioni più efficaci in commercio per ricevere e trasmettere flussi audio senza fili. Su Amazon costa 20 euro.

Box di vendita

Il pack di vendita di questo AUKEY BT-C2 è piuttosto generoso. Al di là del ricetrasmettitore bluetooth, infatti, sono inclusi tutti i cavi necessari per il corretto funzionamento: un cavo jack da 3,5mm, uno spinotto jack da 3,5mm e un cavo jack 3,5mm-RCA. In questo modo, insomma, si potrà star certi di poter collegare il proprio ricetrasmettitore a qualsiasi periferica. Inclusa nella confezione di vendita anche un cavo USB-Mini USB per ricaricare il dispositivo, al cui interno è nascosta una batteria da 160 mAh.

AUKEY BT-C2

Abbinamento

In prima battuta non nascondiamo di avere avut qualche problema di abbinamento tra ricetrasmettitore e dispositivi mobili, dovuti al tentativo di abbinare AUKEY BT-C2 quando in ricarica. Il consiglio, allora, almeno per il primo abbinamento, è quello di procedere soltanto dopo una ricarica completa, senza che AUKEY BT-C2 sia collegato alla presa di corrente. Dopo questo accorgimento, invece, sarà possibile utilizzare la periferica Bluetooth anche quando è in ricarica, o comunque collegata alla presa. Superati questi problemi iniziali, AUKEY BT-C2 ha invece dimostrato di essere un dispositivo davvero efficiente, con ottime prestazioni, ma soprattutto multifunzionale.

Uso Ricevitore

E’ probabilmente l’utilizzo più tradizionale, che viene offerto da molte altre periferiche dello stesso genere. Collegando tramite cavo AUKEY BT-C2 a qualsiasi radio o impianto audio non bluetooth, si riuscirà a trasformarlo in una vera postazione per ricevere flussi audio provenienti da smartphone o tablet. In questo modo, dunque, si potrà ascoltare la playlist di Apple Music, Spotify o di altri servizi simili, sul proprio vecchio stereo di casa, che altrimenti non potrebbe in alcun modo dialogare con smartphone o tablet. Naturalmente, allo stesso modo, sarà possibile ascoltare sullo stereo di casa tutte le canzoni salvate all’interno del proprio dispositivo mobile, iPhone o Android che sia.

Il segnale audio viene trasmesso allo stereo di casa in modo pressoché impeccabile, senza alcuna distorsione. Il sonoro è pulito, piacevole da ascoltare e ovviamente continuo. La distanza massima tra dispositivo mobile e ricetrasmettitore, per il corretto funzionamento, è di circa 10 metri, come dichiarato dal produttore. Si tratta di una distanza realistica e durante le nostre prove ci è parso di apprezzare una pulizia audio notevole anche a distanze leggermente superiori. All’interno di una casa ci si può tranquillamente spostare da una stanza all’altra, senza perdere di qualità a causa di mura spesse. Con altri ricevitori simili, all’interno dello stesso ambiente, abbiamo invece constatato la perdita di segnale e la conseguente interruzione del flusso audio. Promosso, pertanto, a pieno voti il reparto ricevitore.

IMG_20151123_130102-1

Uso trasmettitore

Ancor più importante, probabilmente, la funzione trasmettitore, grazie alla quale inviare il segnale di un apparecchio bluetooth ad un altro dispositivo bluetooth. In questo modo, ad esempio, è possibile mettere in comunicazione una cuffia bluetooth con un altoparlante bluetooth, o magari una cuffia con la propria Smart TV. Queste ultime, infatti, non permettono solitamente il collegamento con una cuffia BT qualsiasi; ed allora, collegando AUKEY BT-C2 all’ingresso cuffie del televisore, si riuscirà ad ascoltare i propri programmi preferiti da un altoparlante bluetooth esterno o da una cuffie bluetooth.

L’abbinamento tra apparecchi Bluetooth è estremamente semplice, ma è necessario che la periferiche da abbinare al dispositivo Aukey abbia un codice PIN preimpostato di fabbrica a “0000”, “1234”, “1111” o “8888”. In realtà, la maggior parte dei dispositivi bluetooth, sianocasse o cuffie, dispongono di questi codici PIN pre-impostati; sarà meglio accertarsi di ciò prima di tentare l’abbinamento.

Per attivare la modalità trasmettitore, anzitutto, occorre spostare l’apposito pulsante su “TX”; occorre fare questa operazione a periferica spenta, dato che non è possibile cambiare modalità di utilizzo, da TX a RX (o viceversa) quando AUKEY BT-C2 è acceso. Successivamente sarà sufficiente avviare la modalità “abbinamento” su entrambi i dispositivi bluetooth: su AUKEY BT-C2 si attiva con la pressione del tasto centrale per 8 secondi circa. Quando i due dispositivi bt sono in modalità abbinamento, si abbineranno automaticamente se posizionati vicini.

Anche la parte “trasmettitore” funziona molto bene e come per quella “ricevitore” il segnale viene sempre inviato in modo fluido, senza alcuna interruzione, fino a distanze di 10 metri circa.

Batteria integrata

AUKEY BT-C2 dispone al suo interno di una batteria da 160 mAh, sufficiente per garantire poco meno di 8 ore in modalità TX, e 5 ore circa in modalità RX. In ogni caso, il dispositivo funziona anche quando collegato alla corrente, con l’unico accorgimento di effettuare il primo abbinamento a device scollegato dalla presa elettrica, per facilitare meglio l’accoppiamento.

La batteria integrata rappresenta un altro elemento che differenzia questo device da altri dello stesso genere, che non dispongono invece di alcuna batteria interna. AUKEY BT-C2,  insomma, può funzionare anche in auto, ad esempio, per gestire le conversazioni telefoniche dallo stereo e dalle casse del veicolo, anche se non disponendo di microfono sarà sempre necessario mantenere il proprio smartphone vicino per consentire all’interlocutore di ascoltare a volume sufficiente la nostra voce.

IMG_20151123_130254

Conclusioni

AUKEY BT-C2 è uno degli accessori più compleie nel suo genere; non solo riceve il segnale da dispositivi mobili come smartphone e tablet per trasformare lo stereo di casa in un impianto bluetooth, ma permette anche di mettere in contatto periferiche bluetooth, che altrimenti non riuscirebbero a dialogare tra loro, come una smart TV e una cuffia BT. La batteria integrata, poi, conferisce al prodotto flessibilità, per un utilizzo anche in auto, senza necessità della presa di corrente.

Costa 20 euro su Amazon e si acquista direttamente da qui.

PRO

  • Ricevitore e trasmettitore bluetooh in uno
  • flusso audio di qualità senza interruzioni
  • batteria integrata

CONTRO

  • il primo abbinamento problematico se in ricarica

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui