Recensione Umidigi A3, il muletto tutto estetica a soli 70 euro

Ecco Umidigi A3, il muletto che che costa solo 70 euro, ma che esteticamente vi farà fare un figurone. A livello tecnico non mancano di certo i compromessi.

Recensione Umidigi A3, il muletto tutto estetica a 70 euro

In questo articolo Macitynet si ritrova tra le mani lo smartphone Umidigi A3, un muletto tutto estetica che costa davvero poco, appena 70 euro, e che strizza l’occhio al samsung A6 sul frontale, mentre sul posteriore quella fotocamera e la superficie lucida fa pensare ad iPhone X.

Non male nemmeno la fotocamera per essere uno smartphone che costa così poco, con ottime immagini immortalare con condizioni di luce perfette. Ecco cosa ne pensiamo e come scatta le foto questo budget phone.

Recensione Umidigi A3, il muletto tutto estetica a 70 euro

Estetica

Umidigi A3 conta tutto, o quasi, sull’estetica. All’apertura della confezione si trova una cover protettiva che offre un buon grip, piuttosto minimale, ma con un pattern ruvido che potrebbe non piacere. Considerato il costo del terminale, davvero basso, il consiglio è quello di godersi l’estetica del dispositivo senza custodie di alcun tipo.

Anche perché, anticipiamo subito, l’estetica è il punto di forza del dispositivo. Parte frontale completamente con cornici superiori e inferiori non particolarmente ottimizzate, ma perfettamente simmetriche, che conferiscono al prodotto quasi l’aspetto di un terminale premium.

Recensione Umidigi A3, il muletto tutto estetica a 70 euro

E’ anche compatto, nonostante i suoi 5,5 pollici di diagonale, e offre in mano una sensazione di solidità; non pesa comunque pochissimo, circa 180 grammi. Sul posteriore, invece, la scocca è lucida, trattiene le ditate, ma anche in questo caso conferisce al terminale una finitura premium: sembra un top di gamma.

Bello, ma pressoché inutile, l’incavo del Touch ID, ovale, che purtroppo sblocca il terminale una volta su due, per non dire su tre. Bella anche la doppia camera posteriore, con Flash LED appena in basso: sembra un iPhone X, più o meno.

Recensione Umidigi A3, il muletto tutto estetica a 70 euro

Caratteristiche tecniche

Purtroppo già alla prima accensione ci si accorge che il terminale appartiene praticamente a due o tre generazioni fa, quanto a caratteristiche tecniche. Processore MTK6739 Quad Core a 1,5 GHz, solo 2 GB di RAM, schermo 5,5 pollici con risoluzione HD+ e rapporto 18:9, 16 GB di memoria integrata, fortunatamente espandibile senza dover rinunciare alla doppia SIM.

Sarà il processore, saranno i 2GB di RAM, fatto sta che il terminale non è scattante, né veloce nel passaggio dall’una all’altra app. E’ un muletto, e come tale deve essere preso. Il suo prezzo contenuto e la sua estetica davvero eccellente, lo rendono un terminale moderno fuori, un po’ meno dentro.

Recensione Umidigi A3, il muletto tutto estetica a 70 euro

E’ adatto ai più piccoli, o ad un pubblico adulto che vuole abbandonare il proprio telefono cellulare a conchiglia, per godere di WhatsApp, Youtube e per poter navigare in internet.

E’ adatto anche come secondo telefono, ma non pensiate di poter andare oltre un uso davvero basilare. Lato positivo è anche il vano SIM, che ospita due nano SIM, oltre all’alloggiamento MicroSD, indispensabile per salvare le foto. I 16 GB interni sono davvero pochi.

Software

A livello software notiziamo una UI moderna, e la possibilità di nascondere i tasti virtuali per sfruttare le classiche gesture introdotte da Apple con iPhone X. La scelta è davvero apprezzabile, mentre un po’ meno le app di sistema installate.

Non perché siano molte, ma perché con 16 GB di ROM sarebbe stato il caso di lasciare libero l’utente di scaricare le versioni GO delle app Google. C’è, ad esempio, pre installato Google Map (non si può disinstallare), mentre sarebbe stato il caso di installare Maps Go, anche per via dei 2 GB di RAM, che sono davvero pochi nel 2018.

 

Recensione Umidigi A3, il muletto tutto estetica a 70 euro

Fotocamera

Reparto fotocamera affidato ad un sensore anteriore da 8.0MP, e due fotocamere posteriori da 12.0MP + 5.0MP. Per un telefono da 70 euro, sinceramente, ci aspettavamo un reparto fotografico pessimo. Non sarà eccellente, eppure qualche scatto sufficiente, in condizioni di luce ottimale si può fare.

I colori sono accettabili, il grado di particolari catturati non è male e nel complesso le foto stupiscono davvero per questa fascia di prezzo, non solo quando le si guarda sullo schermo, ma anche quando le si scarica al PC. Vi lasciamo ad una galleria fotografica, così da prendere in visione le immagini che si riuscirà a tirar fuori da Umidigi A3.

Conclusioni

Umidigi A3, a livello estetico, supera abbondantemente il suo valore di listino di circa 70 euro in questo periodo di Black Friday. A livello tecnico non è il massimo della velocità, né della potenza. Adatto come muletto, o per un pubblico che non ha particolari esigenze. Con Umidigi A3 si sfrutterà l’ecosistema Android base, fatto dalle app di messaggistica, social e Chrome, ma senza pretese di fluidità.

Costa circa 70 euro su GearBest e si acquista direttamente da questo indirizzo.

PRO

  • Esteticamente valido
  • Prezzo
  • Gestures
  • Fotocamera più che sufficiente per il prezzo

CONTRO

  • Non troppo fluido
  • Tecnicamente datato
  • 2GB di RAM sono davvero pochi