fbpx
Home CasaVerdeSmart Tesla fa domanda per diventare fornitore di energia in Regno Unito

Tesla fa domanda per diventare fornitore di energia in Regno Unito

La richiesta di Tesla di una licenza per diventare un fornitore di energia elettrica in Regno Unito non specifica obiettivi e piani in corso, ma le tecnologie sviluppate dalla società di Elon Musk e le proposte già attive in altri paesi permettono di individuare tre possibili scenari di sviluppo.

La società di Elon Musk è più nota per le auto elettriche, ma in realtà sotto il marchio Tesla rientrano molte altre attività e tecnologie che permettono a Tesla di operare a qualsiasi livello di questo settore, dalla produzione e stoccaggio di energia elettrica fino alle piattaforme software e cloud per gestire la rete di distribuzione e la compravendita di energia.

Tesla fa domanda per diventare fornitore di energia in Regno UnitoLa richiesta di una licenza per diventare fornitore di energia in Regno Unito può significare che la società intende portare le sue centrali di stoccaggio basate su batterie PowerPack agli ioni di litio in UK, come già fatto in Australia con l’impianto da 100 megawatt in Australia. Un impianto Tesla PowerPack permette di conservare l’energia prodotta da fonti rinnovabili, principalmente eolica e solare, per poi distribuirla e venderla quando vento e solo non permettono di produrre tutta l’energia richiesta.

Altri ritengono invece che Tesla voglia portare in Regno Unito Autobidder, una piattaforma software e cloud che sfrutta anche l’apprendimento automatico per ottimizzare ogni risorsa energetica: dagli impianti di produzione, batterie e stoccaggio, fino alle infrastrutture di distribuzione. Tesla impiega già Autobidder nel suo impianto in Australia e presenta questa soluzione come perfetta per produttori di energia di qualsiasi livello: singoli privati, grandi impianti e società.

Tesla fa domanda per diventare fornitore di energia in Regno UnitoInfine con la richiesta di Tesla di diventare fornitore di energia in Regno Unito, la società potrebbe puntare a implementare la tecnologia della griglia di veicoli su larga scala, come segnala The Telegraph. Già in UK Tesla collabora con Octopus per offrire tariffe elettriche più economiche ai proprietari di Tesla che possiedono anche pannelli solari e battery pack del costruttore.

La soluzione completa Tesla, pannelli, batteria e veicolo elettrico, sono collegati tra logo e gestiti dalla piattaforma di gestione Tesla, ottimizzando e migliorando consumi, stoccaggio e distribuzione in base ai consumi e alle preferenze dell’utente. L’ottimizzazione totale riguarda naturalmente anche la compra vendita di energia con la possibilità di cedere alla rete di distribuzione l’energia accumulata in eccesso dall’utente Tesla.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Tesla sonodisponibili da questa pagina. Invece per per tutti gli articoli dedicati a veicoli elettrici e mobilità smart rimandiamo alla sezione ViaggiareSmart del nostro sito.

Offerte Speciali

Su Amazon tornano gli Airpods e sono ancora apprezzo minimo: 138,99€

Gli Airpods 2 al prezzo più basso di sempre: 129,99 €

Su Amazon tornano gli AirPods 2 e li comprato al prezzo minimo mai visto: solo 129,99 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,364FansMi piace
94,706FollowerSegui