fbpx
Home Macity Mac OS X Tutto su El Capitan, quello che c'è da sapere su OS X...

Tutto su El Capitan, quello che c’è da sapere su OS X 10.11 di Apple

Apple ha rilasciato ufficialmente OS X 10.11 “El Capitan”, una nuova versione del “motore software” dei propri computer presentato come un sistema che “ridefinisce l’esperienza Mac e migliora le prestazioni”.

Dal punto di vista visivo non cambia molto rispetto alla release dello scorso anno denominata “OS X 10.10 Yosemite”. El Capitan introduce miglioramenti nella gestione delle finestre, nelle app incluse e nella ricerca Spotlight, rende più veloci alcune attività e l’avvio delle app (secondo la Mela il nuovo sistema è fino a 1.4x più veloce nell’aprire app, 2x nel passare da un’app all’altra, fino a 4x nell’aprire file con anteprima). Tra le peculiarità di questa versione, Metal, tecnologia grafica di Apple che promette miglioramenti delle prestazioni in tutto il sistema in genere e consente agli sviluppatori di giochi e app professionali di sfruttare appieno la potenza dei processori grafici.

Vi abbiamo già spiegato in questo articolo come predisporre il vostro Mac all’aggiornamento.

El_CapitanPerché “El Capitan”?
Il nome fa riferimento alla parete simbolo di Yosemite (nome del precedente sistema operativo) e la denominazione è un modo evidente di indicare un’evoluzione dell’attuale OS. “El Capitan” è una delle cime più ambite dagli scalatori di tutto il mondo; il nome sembra derivi da quello utilizzato dalle antiche popolazioni indiane che vivevano in questa zona degli USA, ora Parzo Nazionale Yosemite: la montagna è alta 2.307 metri costituiti praticamente da un’unica parete verticale, un monolito granitico che suscita da sempre rispetto a ammirazione, soprannominato The Nose, il naso.

Un nuovo font di sistema
La prima cosa che salta all’occhio quando si installa El Capitan è il nuovo font di sistema, San Francisco, un carattere moderno, facile da leggere e particolarmente adatto in abbinamento ai display Retina. L’alta leggibilità del font è data dal fatto che le lettere minuscole sono alte circa il 75% rispetto alle lettere maiuscole, in più la distanza tra le lettere è leggermente maggiore: ciò dovrebbe contribuire a renderlo più chiaro anche a dimensioni estremamente ridotte.

Tutto su El Capitan
La finestra di benvenuto in Safari 9

Novità per Safari
In Safari 9 integrato nel sistema è presente una nuova opzione per i download nelle Preferenze del browser. La funzione è simile a quella già vista in browser concorrenti e permette di specificare la posizione dei file scaricati scegliendo tra “chiedi a ogni download” oppure indicando in modo definitivo una cartella specifica. Scegliendo l’opzione “chiedi a ogni download” quando dal browser faremo click su un file per lo scaricamento, anziché eseguire automaticamente il download, verrà prima richiesta la posizione nella quale scaricare il file. Altra piccola novità è la possibilità di disattivare alcuni avvisi pop-up che compaiono sistematicamente visitando alcuni siti (quando, ad esempio, si lascia un documento in fase di modifica); Safari identifica alcuni di questi pop-up e consente di selezionare l’opzione “Non mostrare altri avvisi da questa pagina web”.

Ora è possibile trasmettere un video di una pagina web (es. YouTube) sulla Apple TV direttamente da browser senza mostrare quello che abbiamo sulla Scrivania. Si può fare grazie al supporto in YouTube (altri siti dovrebbero arrivare in futuro) di specifiche API che consentono di trasmettere i filmati HTML5 via AirPlay. La funzione è riservata specificatamente alla versione 9 di Safari per OS X 10.11 El Capitan, non funziona sulle ultime beta di Safari per 10.9.x Mavericks e 10.10.x Yosemite.

L'opzione mute
L’opzione mute

Un nuovo pulsante ‘mute‘ permette di disattivare rapidamente l’audio del browser da qualsiasi pannello: basta fare click sulla piccola icona a forma di altoparlante per silenziare il pannello oppure premere option e fare click sull’icona per silenziare tutti i pannelli eccetto quello in primo piano in quel momento. Quando c’è qualche elemento audio attivo, l’icona con l’altoparlante appare anche a destra della barra indirizzi permettendo di attivare/disattivare “al volo” l’audio degli altri pannelli.

pinnare
Ecco come si “pinna”

Safari presenta ora Pinned Sites, siti a portata di mano, per tenere i siti web preferiti dell’utente aperti e attivi nella barra dei pannelli. Per creare un pin basta tenere cliccato con il mouse sul titolo del pannello e scorrere verso sinistra sino a quando non vediamo comparire una piccola icona. I pin non sono altro che un modo molto veloce di richiamare una serie di siti preferiti. I pannelli possono essere “disancorati” facendo ctrl-click su uno dei pin e con questa combinazione è anche possibile chiudere un pannello, chiudere tutti i pannelli non ancorati, disancorare un pannello e spostarlo in una nuova finestra.

Nella sezione “Pannelli” delle Preferenze dell’applicazione è presente una nuova opzione che, se selezionata, permette di passare da un pannello all’altro usando la combinazione di tasti da CMD-1 a CMD-9. Una nuova scorciatoia di tastiera CMD-Opzione-Maiusc-click permette di aprire un link in una nuova finestra e renderla attiva. Sempre nella sezione “Preferenze” nella sezione “Estensioni” è possibile abilitare o disabilitare la voce “Aggiorna automaticamente le estensioni provenienti dalla galleria delle estensioni di Safari (le estensioni, cioè, create da terze parti ma verificate ed elencate da Apple in una sezione dedicata del suo sito web).

Dalla voce “Condividi” del menu “File” ora è possibile selezionare anche Note e Promemoria: con la nuova app Note in El Capitan si può fare drag and drop di foto, PDF, video e altri file nelle note e aggiungere contenuti direttamente da altre app, non solo da Safari ma anche, ad esempio, da Mappe, tramite il menu Condividi.

Se il menu “Sviluppo” è attivo, in quest’ultimo sono visualizzate due nuovi voci: “Disabilita estensioni” e “Disabilita restrizioni su origine multiple”.  Tra le voci richiamabili dal menu Sviluppo appare anche “Attiva la modalità di design reattivo”. Scegliendo questa voce i web designer potranno vedere come sarà visualizzata la pagina corrente su iPhone 4s, iPhone 5s, iPhone 6, iPad mini, iPad Air 2 o risoluzioni quali: 800×600, 1366×768, 1920×1080. Da questa finestra è possibile cambiare anche lo user agent (l’identificatore che comunica al server il browser in uso), così come allargare o stringere a piacere la finestra di preview per verificare risoluzioni differenti da quelle proposte. Per uscire da questa modalità, basta selezionare dal menu “Sviluppo” la voce “Disattiva modalità di design reattivo” o premere la combinazione di tasti Option-Cmd-R.

Offerte Speciali

Apple Watch 4 tutti i migliori sconti di Amazon

Amazon sconta gli Apple Watch 4 fino a 24%

Su Amazon si fanno ottimi affari sugli Apple Watch 4. Ecco i modelli in sconto con ribassi fino al 24%
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,418FansMi piace
95,278FollowerSegui