fbpx
Home News Elements+, Photoshop Elements agli steroidi

Elements+, Photoshop Elements agli steroidi

Photoshop Elements non è dotato di alcune caratteristiche presenti di serie nel “fratello maggiore” Photoshop CS4: alcune funzionalità  sono state rimosse intenzionalmente, altre sono semplicemente nascoste. Le funzionalità  base del prodotto sono più che sufficienti per la stragrande maggioranza degli utenti al quale Elements è rivolto, ma alcune funzioni non documentate potrebbero, invece, essere interessanti in molti ambiti. Lo scopo di questo pacchetto denominato Elements+ è esattamente quello di attivare le funzionalità  nascoste. L’applicazione, soprattutto in combinazione con le funzionalità  Java permesse dalla versione 6 o superiore di Elements apre un mondo di opportunità  per chi usa il pacchetto di Adobe.

Dopo aver installato il programma, questo si comporterà  come se fosse un plug-in. Al primo lancio di Elements, il programma impiegherà  un po’ di più del normale per avviarsi, poiché ricostruirà  alcuni file di cache. Per accedere all’ambiente Elements+ basterà  avviare la palette “Effetti” (menu “Finestra” -> Effetti), scegliere “Photo Effects” e la categoria “Elements+”. Tra le funzionalità  di rilievo, citiamo: un tool per la conversione in bianco e nero molto più raffinato di quello di serie (è, ad esempio, possibile applicare l’effetto ad un unico layer), strumenti per l’editing e il controllo dell’esposizione di foto HDR, un tool per il controllo della saturazione, lo strumento Curve analogo a quello di Photoshop, una serie di script per controllare le selezioni (percorsi, maschere, canali e canali alpha), tool per il controllo dei layer, strumenti per il controllo del testo (conversione di punti, cerca e sostituisci, creazione percorsi da un testo, conversione di testo in figure) e molto altro ancora.

L’applicazione costa nella versione per Mac 12$ (circa 8 euro) e arriva completa di un installer che provvederà  automaticamente a copiare vari file all’interno delle rispettive cartelle di destinazione (il programma include anche un tool per la disinstallazione). Dal sito del produttore è possibile scaricare una versione dimostrativa del prodotto. Il programma richiede ovviamente la presenza di Photoshop Elements, Mac OS X 10.4.x o superiore e 1MB di spazio libero su disco.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,966FansMi piace
93,788FollowerSegui