fbpx
Home News PhotoKey: il compositing facile e alla portata di tutti

PhotoKey: il compositing facile e alla portata di tutti

La software house FXhome da qualche giorno rilasciato PhotoKey, nuova applicazione di compositing per Mac e PC. Pensata in modo specifico per i fotografici professionisti (generalmente in possesso d’appositi sfondi tipicamente di colore blu o verde) può essere utilizzata proficuamente anche dai fotografi amatoriali. A detta della casa produttrice, l’applicazione è stata sviluppata con la collaborazione e il feedback di fotografi e include varie tecnologie ed effetti già  premiati in passato nel corso di alcune manifestazioni.

PhotoKey supporta in keying automatico (per la rimozione dello sfondo), filtri e gradienti permettendo di scattare foto di soggetti in particolari location senza bisogno di lasciare lo studio.

Lo sfondo e il primo piano di un’immagine o di un ritratto possono essere separati, applicando particolari effetti quali la profondità  di campo e la presenza di luci naturali permettendo la realizzazione di risultati molto interessanti. Nel manuale elettronico allegato sono indicate varie tecniche per eliminare lo sfondo in modo efficace anche nel caso di background non perfettamente lineari e uniformi.

Il controllo colore è abbastanza completo: bilanciamento colore, saturazione, temperatura, livelli di nero e bianco e così via sono tutti parametri facilmente accessibili da un’unica finestra.

Ovviamente l’immagine principale può essere facilmente posizionata, scalata e ruotata per meglio adattarsi al nuovo sfondo. L’esportazione non prevede molti formati: sono supportati solo PNG, TIFF e JPEG (il formato .PSD, nativo di Photoshop, non è supportato).

PhotoKey non deve essere visto come un sostituto di Photoshop ma può essere un utilissimo tool da integrare con esso e da tenere nella propria cartella Applicazioni.

Sul sito del produttore è disponibile una versione demo che permette di rendersi conto delle potenzialità  del programma. Il costo è di 99$. I requisiti minimi sono: un PowerMac G4 con CPU da 1Ghz o superiore e Mac OS X 10.4.x. Il programma è Universal Binary.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali