HomeMacityHardware e PerifericheA Singapore si studia un dispositivo indossabile per il tracciamento COVID-19

A Singapore si studia un dispositivo indossabile per il tracciamento COVID-19

A Singapore potrebbe a breve arrivare un dispositivo indossabile per il tracciamento dei contatti, una soluzione per aiutare governi e autorità sanitarie a contenere la pandemia di COVID-19. A riferirlo è Reuters spiegando che l’idea è quella di distribuire il dispositivo indossabile a 5,7 milioni di residenti

La città-Stato del sud-est asiatico ha già messo a disposizione una sua app per smartphone per il contact tracing in grado di identificare e allertare persone che sono state potenzialmente a contatto con persone che hanno contratto il COVID-19 ma l’app proprietaria in questione ha evidenziato dei limiti per via della tecnologia Bluetooth e non è ampiamente usata dalla popolazione.

“Stiamo sviluppando, e presto procederemo al relativo roll-out, un dispositivo indossabile per il cui funzionamento non è necessario essere in possesso di uno smartphone”, ha spiegato al parlamento il Ministro degli Esteri Vivian Balakrishnan. “Se questo dispositivo funzionerà come previsto, verrà distribuito a tutti a Singapore. Sarà più inclusivo e garantirà a tutti noi protezione”.

Balakrishnan ha riferito lo scorso mese nel corso di una intervista con Sky News Australia che il dispositivo in fase di sviluppo potrà essere indossato con un lacciolo o tenuto in una borsetta e funzionerà a batterie.

Tracing contatti coronavirus, il governo francese chiede a Apple di modificare le restrizioni Bluetooth su iPhone

Con l’allentarsi della diffusione del coronavirus, le aziende di tutto il mondo stanno cercando modi per riprendere le operazioni commerciali in modo sicuro, studiando, ad esempio l’adozione di cinturini e braccialetti oppure app per smartwatchper assicurare il distanziamento sociale. Una startup denominata Proxxi, ha creato un dispositivo da polso per i dipendenti del settore elettrico. Lo scopo principale è quello di allertare gli utenti quando sono troppo vicini all’alta tensione) e un dispositivo denominato “Halo” è in grado di individuare altri dispositivi simili nelle vicinanze, vibrando quando qualcuno si avvicina troppo.


Tutti gli articoli di macitynet che parlano della pandemia coronavirus e degli impatti sul mondo della tecnologia, del lavoro e della scuola a distanza, oltre che sulle soluzioni per comunicare da remoto si parte da questa pagina.

Offerte Speciali

macbook pro 16 in sconto su amazon

MacBook Pro M1 16 da 1 TB su Amazon risparmiate quasi 400 Euro sul modello top

Su Amazon comprate in sconto il top di gamma dei MacBook Pro 16" disponibili online senza personalizzazion. Sconto del 10%, pagamento a rate senza interessi né garanzie e spedizione immediata.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial