Ad IFA 2017 Roadie, da Invoxia il tracker GPS che lavora su reti a bassa potenza

Ad IFA 2017 Invoxia presenta Roadie, un dispositivo GPS che rivoluziona il campo degli accessori simili, perché utilizza reti a bassa potenza per individuare persone o cose.

Ad IFA 2017 Invoxia presenta Roadie, un dispositivo GPS che rivoluziona il campo dei tracker perché utilizza reti a bassa potenza per individuare persone o cose in qualsiasi momento. Ecco caratteristiche e foto scattate a Berlino.

Rodie è un tracker GPS pensato per trovare velocemente le chiavi perse, o la propria auto abbandonata in qualche parcheggio dimenticato. Non solo cose nel mirino di Rodie, ma anche persone:  una mamma, ad esempio, potrebbe conoscere in qualsiasi momento l’esatta posizione dei propri figli, così come un professionista potrebbe sapere dove si trovano le attrezzature tanto care.

Da un lato Roadie lavora, dunque, come un tradizionale tracker GPS, ma dall’altro offre personalizzazioni per le informazioni da inviare all’utente, così da tenere traccia delle cose che più interessano l’utente, in modo da non perderle. Ad esempio, gli utenti potranno definire “zone di sicurezza” e ricevere notifiche ogni volta che Roadie entra o esce da queste aree predefinite. Si potrà anche accedere alla posizione esatta di Roadie dal proprio smartphone e persino tracciare i percorsi in un intervallo di tempo selezionato.

Ciò che più contraddistingue il prodotto, però, è il sistema di funzionamento: a differenza della maggior parte dei tracker esistenti, Roadie non utilizza una scheda SIM, ma reti a bassa potenza (come LoRa), che consente un’autonomia fino a otto mesi, oltre a garantire, secondo il produttore, una maggiore precisione rispetto agli altri accessori della categoria.

roadie

Roadie unisce, altresì, GPS e tecnologie di localizzazione delle reti Wi-Fi nelle vicinanze per offrire la massima precisione in ogni ambiente, e ritrovare facilmente ciò che si desidera, sia in città, che in campagna, quindi dentro e fuori i centri abitati, ma anche dentro o fuori le abitazioni. Per giungere allo scopo, il prezzo di vendita di Roadie, 99 euro, include anche un abbonamento di tre anni a una rete a bassa potenza.

Tra le varie modalità di Roadie, quella Scuola, che notifica ogni 5 minuti se il dispositivo esce da una determinata area geografica (ad esempio una scuola, una casa, un campo sportivo o una palestra). Con la modalità Everyday, invece, le notifiche, con intervallo di 10 minuti, saranno inviate per se viene rilevato un movimento fuori dall’area specificata. Infine, con la modalità Intense, si avrà una notifica ogni minuto.

Roadie sarà disponibile a fine autunno 2017 a 99 euro, con incluso l’abbonamento di 3 anni a una rete a bassa potenza. Maggiori dettagli su invoxia.com.