Anche Amazon è interessata alle auto a guida autonoma

Ai tanti nomi del mondo IT tutti impegnati a vario livello nello sviluppo di tecnologie e veicoli a guida autonoma, si aggiunge anche il nome di Amazon. Un piccolo gruppo sta esplorando le potenzialità del settore.

Sono tantissime le aziende che ormai puntano in direzione della auto a guida autonoma, dai nomi più insospettabili ai nomi più noti e tradizionalmente legati al settore automotive. Ultimo nome che circola è quello di Amazon: secondo fonti del Wall Street Journal la grande azienda di commercio elettronico lo scorso anno ha creato un minuscolo team (12 persone) con il compito di esplorare le possibilità offerte dal settore dei veicoli a guida autonoma.

Secondo il quotidiano di affari e finanza la mossa non significa necessariamente che in futuro vedremo furgoni di Amazon a guida autonoma ma quello che è stato messo insieme è un gruppo di “cervelloni” che studia la possibilità di ottenere profitti legando in qualche modo le tecnologie per le auto a guida autonoma con lo shopping online.

In qualche modo il mondo della guida autonoma è legato anche ai droni, un settore che Amazon sta esplorando da tempo e che in futuro potrebbe consentire all’azienda di consegnare i prodotti con estrema facilità e in alcuni casi – (es. zone montuose e strade pericolose) anche con meno rischi.