fbpx
Home Hi-Tech Android World Android contro Apple, la sfida a HomeKit arriva con Brillo

Android contro Apple, la sfida a HomeKit arriva con Brillo

Il faccia a faccia a distanza, ma non troppo, con sfide su progetti simili tra Apple e Google continua e si sposta tra le mura di casa. È Project Brillo, nome in codice di una versione ridotta ai minimi termini di Android, a rilanciare il faccia a faccia, questa volta sui sistemi connessi: termostati, elettrodomestici, impianti per la domotica, dispoitivi per la casa; insomma, lo stesso mercato cui guarda HomeKit. Brillo è stato annunciato durante la Google I/O 2015, dove la chiamata è stata rivolta  alle  case produttrici per la casa “smart”.

Si tratta di un sistema operativo che supporta Wi-Fi, Bluetooth 4.0 (il Bluetooth Low Energy) e supporterà Weave (un insieme di strumenti che permettono a dispositivi Android di comunicare sul cloud) offrendo un ecosistema completo che consentirà di comunicare con i dispositivi da controllare in vari modi.

Brillo e Weave saranno disponibili nel corso dell’anno; l’arrivo della Developer Preview di Brillo è prevista per il terzo trimestre 2015. Bisognerà attendere l’ultimo trimestre dell’anno per accedere alle funzionalità offerte da Weave.

Brillo

brillo-iot-2-658x361

brillo-iot-3-658x335

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,281FollowerSegui