Apple citata in giudizio: «Copiata funzione di Siri sulla Apple TV»

Contestata ad Apple la funzione "Cos'ha detto?" utilizzabile negli USA con Siri sulla Apple TV di ultima generazione. Un brevetto con una funzionalità simile era stato già registrato in precedenza

Apple TV
[banner]…[/banner]

CustomPlay, un’azienda della Florida, ha citato in giudizio Apple per violazione di brevetti, contestando la funzionalità di Siri utilizzabile negli USA con la Apple TV di quarta generazione che permette di rivedere una porzione di filmato usando i sottotitoli. Usando il telecomando Siri Remote è possibile chiedere: “Cos’ha detto?” o domande simili permettendo a tvOS di “riavvolgere” il filmato o il programma TV di 10-15 secondi e riprendere la riproduzione mostrando temporaneamente i sottotitoli.

Max Abecassis, proprietario di CustomPlay, afferma di essere stato lui per primo a brevettare l’idea, la cui registrazione è stata richiesta nel 1988 con il brevetto 6.408.128 B1 e ottenuta nel 2002. Nel brevetto in questione si fa riferimento a “un telecomando in grado di attivare una funzione di replay, con integrato il pulsante “WHAT?” e altre funzioni moviola o strumenti che consentono allo spettatore di attivare il replay attivando automaticamente: i) il riavvolgimento o un salto all’indietro, la riproduzione del video in un punto di default o in un punto in precedenza definito dall’utente (es. 20 secondi), ii) l’attivazione dei sottotitoli predefiniti di sistema o nella lingua in precedenza impostata per i sottotitoli (es. inglese), iii) la disattivazione dei sottotitoli nel punto in cui il pulsante “WHAT” era stato premuto o in base a come specificato dall’utente rispetto alla pressione del pulsante, esempio cinque secondi prima o dopo la pressione, iv) l’innalzamento del volume di audio/dialoghi nel segmento replicato”.

Telecomando Apple Remote

Nella citazione presentata presso il tribunale del distretto della Florida, CustomPlay afferma che il software che usa il brevetto in questione è scaricabile dal suo sito web. Nell’homepage dell’azienda sono descritte applicazioni quali “PopcornTrivia” e “CustomPlay“, tutte e due disponibili sull’App Store. PeInr un’app denominata “One Screen” si fa riferimento alla funzionalità “What?” che sembra simile all’equivalente funzione richiamabile sulla Apple TV: «La funzione “What?” riavvolge il film per un tempo impostato dall’utente, esempio 20 secondi, e continua la riproduzione con i sottotitoli attivati automaticamente per la sola porzione replicata”. Quest’ultima app è ad ogni modo descritta come “in arrivo” sul sito web dello sviluppatore. Secondo quanto dichiarato nella citazione, ha intenzione di offrirlo agli utenti finali. Non è chiaro se la funzione in questione è attiva o no nelle app PopcornTrivia, CustomPlay e nei suoi software PC per la gestione dei DVD.

CustomPlay afferma di avere contattato Apple per proporre un accordo in esclusiva nel 2014. A loro dire Apple era a conoscenza del brevetto ma ha integrato lo stesso la funzionalità su tvOS con le ultime Apple TV lanciate nell’ottobre del 2015. CustomPlay chiede il risarcimento di danni per una cifra ancora non stabilita, più il pagamento delle spese legali.