Trimestrale Apple, domanda iPhone ancora alta, profitti sopra le previsioni

Apple annuncia risultati finanziari sopra le previsioni, ottime vendite per gli iPhone, debole la domanda per gli iPad. In arrivo uno split azionario da 7 azioni per ciascuna posseduta.

quarto trimestre fiscale 2013 apple

Più iPhone venduti rispetto alle previsioni, meno iPad. Risultati finanziari soddisfacenti e in definitiva superiori alle previsioni. Questo in sintesi il bilancio trimestrale annunciato questa sera da Apple in riferimento al primo trimestre dell’anno solare.

Secondo i dati ufficiali l’azienda ha annunciato un fatturato trimestrale di 45,6 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 10,2 miliardi di dollari, pari a 11,62 dollari per azione diluita. Questi risultati si raffrontano con quelli dello stesso trimestre dell’anno passato in cui l’azienda aveva registrato un fatturato di 43,6 miliardi di dollari e un utile netto trimestrale di 9,5 miliardi di dollari, pari a 10,09 dollari per azione diluita. Il margine lordo è stato del 39,3 percento, rispetto al 37,5 percento registrato nello stesso trimestre di un anno fa. Le previsioni sono in linea ai dati finanziari previsti dalla media degli analisiti che erano di 43,5 miliardi di dollari di fatturato.
I dati numerici dei dispositivi, danno conto di un costante apprezzamento per iPhone che venduto in 43,7 milioni di pezzi ontro i 37,4 milioni dello scorso anno. Debole la domanda di iPad che è stato venduto in 16,3 milioni di unità, sotto i 19,5 milioni dello scorso anno e anche sotto le previsioni degli analisti che stimavano in 19,3 milioni di pezzi le vendite. I 4,1 milioni di Mac venduti sono leggermente superiori al numero venduto lo scorso anno (4 milioni) e in linea con le previsioni

“Abbiamo generato 13,5 miliardi in cash flow dalle operation e abbiamo restituito quasi 21 miliardi di dollari in cash agli azionisti attraverso i dividendi e riacquisti azionari nel corso del trimestre di Marzo,” ha affermato Peter Oppenheimer, CFO di Apple. “Questo porta i pagamenti totali effettuati nell’ambito del nostro programma di ritorno del capitale a 66 miliardi di dollari.”

Le previsioni per il trimestre in corso non sembrano preludere a lanci di prodotti importanti. Il fatturato sarà, dice Apple, tra i 36 miliardi di dollari e i 38 miliardi di dollari, il margine lordo fra il 37 percento e il 38 percento, le spese operative fra i 4,4 miliardi di dollari e i 4,5 miliardi di dollari.

Nel contesto degli annunci di oggi, Apple ha anche fatto sapere che procederà con un riacquisto di azioni pari a 30 miliardi di dollari e annunciato uno split azionario, molto inusuale, (l’ultimo per l’azienda avvenne nel 2005) di sette azioni per ciascuna oggi effettiva.

Tim Cook photo by Alan Tow
photo @ by Alan Tow