fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple dovrà pagare 308 milioni di dollari per brevetti sui DRM

Apple dovrà pagare 308 milioni di dollari per brevetti sui DRM

Una giuria federale del Texas ha stabilito che Apple deve 308,5 milioni di dollari a una entità denominata Personalized Media Communications (PMC) per aver violato un brevetto legato al Digital Rights Management (DRM), nome che fa riferimento ai sistemi mediante i quali i titolari di diritto d’autore (e dei diritti connessi) possono tutelare, esercitare ed amministrare tali diritti nell’ambiente digitale.

Facendo seguito alla deliberazione, una giuria della città di Marshal (Texas) – tra le preferite dai querelanti per la maggiorparte dei casi che hanno a che fare con i brevetti perché tipicamente tende a dare ragione ad entità varie – ha stabilito che la tecnologia di Apple, inclusa la tecnologia FairPlay – specifica per digital rights management e creata a Cupertino – viola un brevetto di una entità non praticante denominata Personalized Media Communications..

A riferirlo è Bloomberg, spiegando che la tecnologia FairPlay è sfruttata per la distribuzione di contenuti cifrati su iTunes, l’App Store e Apple Music.

Apple chiede all’Europa di fermare i troll dei brevetti

Personalized Media aveva citato in giudizio Apple nel 2015 ma sono serviti anni prima dell’avvio del procedimento. Apple era riuscita a contestare il brevetto con un appello presso il Patent Trial and Appeal Board statunitense, commissione che aveva invalidato determinati reclami su presunte proprietà intellettuali; tale decisione è stata successivamente annullata da un tribunale d’appello nel 2020, portando il caso in tribunale.

Un esperto nominato da Personalized Media avrebbe calcolato l’ammontare delle royalty dovuto da Apple pari a 240 milioni di dollari ma i giurati hanno deciso di applicare un tasso di royalty diverso, arrivando a 308,5 milioni di dollari. Il pagamento di royalties tiene tipicamente conto delle unità vendute o delle attivazioni legate ad un servizio.

Apple ha dichiarato di essere delusa dalla sentenza e che intende ricorrere in appello. Per gli stessi motivi, PMC ha contenziosi in corso con altre aziende del mondo IT, incluse Netflix, Google e Amazon.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 245€ su MacBook Pro M1: 1234 euro, minimo storico

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 245 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,792FansMi piace
92,666FollowerSegui