Brevetto Apple per un trackpad senza pulsante, con sensori e feeback tattile

Individuato un nuovo brevetto Apple concernente un touchpad di nuova generazione nel quale è assente il tradizionale bottone cliccabile, sostituito da uno o più sensori touch: prevista anche l'integrazione del feedback tattile

Un brevetto Apple descrive un nuovo tipo di trackpad privo del tradizionale pulsante: in sua sostituzione il progetto prevede l’integrazione di sensori touch e anche di feeback tattile per le vibrazioni. Questo trackpad di nuova generazione è descritto in un brevetto, riportato da AppleInsider, individuato sul sito del Patent and Trademark Office statunitense, l’ufficio governativo che gestisce brevetti e marchi in USA.

Nei MacBook attuali è integrato un trackpad Multi‑Touch che offre un controllo preciso del cursore, permette lo scorrimento inerziale e di sfruttare gesture come pizzicare, ruotare, scorrere, sfiorare con due o più dita, toccare, toccare due volte e trascinare. Il brevetto Apple prevede meccanismi che consentono di superare varie limitazioni del trackpad multi-touch, senza la necessità di integrare un pulsante. Quattro sensori posti agli angoli permettono di richiamare nuove funzioni, gestire la granularità (il livello di pressione) offrendo nuove modalità di controllo ed estendendo le funzioni complessive oltre il semplice on/off possibile con il solo pulsante.

Apple ha previsto feedback sonori, vibrazioni e altri meccanismi che in qualche modo interagiscono con l’utente: in un esempio è indicato come l’attivazione di una vibrazione, permette di informare l’utente che è arrivata una mail. Nel brevetto non si parla solo di computer ma sono proposte varianti del trakpad in questione per dispositivi mobile che potrebbero essere nuovi tablet e smartphone. La richiesta di concessione in questione è stata fatta nel 2009. Come sempre ripetiamo, Apple registra moltissimi brevetti, molti dei quali non necessariamente vedremo in futuri prodotti.

brevetto apple trackpad