fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle Apple I, la Pascalina e altri primati della tecnologia in asta a...

Apple I, la Pascalina e altri primati della tecnologia in asta a Colonia il 25 maggio

Il 25 maggio a Colonia andrà all’asta un raro esemplare di Apple I: anche se esistono dozzine di esemplari, da anni si ritiene che solo 6 tra i modelli in circolazione siano ancora funzionanti, tra cui appunto quello oggetto dell’asta. La casa tedesca d’aste Team Breker ha pubblicato una foto dettagliata del sistema completo, provvisto di alimentatore esterno costruito ad hoc, tastiera esterna, registratore a cassette e monitor monocromatico: ricordiamo infatti che l’Apple I era venduto semplicemente come scheda madre già assemblata, lavoro compiuto da Wozniak, Steve Jobs con l’aiuto di amici nel garage dei genitori adottivi di Jobs, scheda a cui poi era necessario collegare l’alimentazione e tutto l’occorrente per poterlo utilizzare.

Ricordiamo che uno degli ultimi Apple I funzionanti è stato acquistato da Marco Boglione, imprenditore e collezionista italiano che per aggiudicarsi questo esemplare della storia dell’informatica sborsò 157 mila euro nel 2010. Macitynet ha seguito l’accensione avvenuta al Politecnico di Torino e anche l’originale gara di calcolo A colpi di bit tra i primi esemplari di mini computer. Per l’Apple I in asta è atteso un prezzo record compreso tra i 200 e i 300 mila euro.

In ogni caso l’asta del 25 maggio non diventerà celebre solo per la presenza dell’Apple I: in quella che infatti è già stata ribattezzata “L’asta dei primi” collezionisti e facoltosi appassionati potranno mettere le mani su numerosi altri strumenti e dispositivi che hanno fatto la storia del computing. Il pezzo più interessante è senza dubbio la Pascalina, la calcolatrice meccanica creata da Blaise Pascal nel 1652, considerata come il primo vero calcolatore meccanico. E’ in grado di eseguire la somma e la sottrazione di due numeri in contemporanea e anche di effettuare divisioni e moltiplicazioni: fu creata dal filosofo e scienziato francese all’età di 19 anni per semplificare il lavoro del padre, impiegato presso l’ufficio delle tasse. Si ritiene che questo sia l’unico dei 10 esemplari noti esistenti non conservato in un museo: il prezzo previsto è compreso tra i 100mila e 200 mila euro.

Oltre a un telefono del 1905 e a una macchina da scrivere Edison Mimeograph del 1895, solo per citarne alcuni, all’asta ci saranno anche il primo microprocessore della storia, l’Intel 4004 creato nel 1971 da Federico Faggin: la prima CPU Intel a 8bit è il cuore di uno dei primi mini computer lo Scelbi-8H. La macchina fu un insuccesso commerciale, a differenza di Apple I e degli altri micro computer che arrivarono in seguito: andrà al nuovo acquirente per un prezzo stimato compreso tra i 15-20mila euro.

Per i collezionisti Apple e gli appassionati di retro-computing andrà all’asta anche un Apple Lisa del 1983 per un prezzo stimato di 15-30mila euro, mentre l’Altair 8800, il primo personal computer ad aver riscosso successo commerciale, si prevede un prezzo di vendita di 3-5mila euro. Tra le chicche dell’era moderna delle macchine computazionali ricordiamo l’Enigma, la celebre macchina crittografica impiegata dai nazisti per diffondere ordini senza temere intercettazioni da parte degli Alleati. Lavorando in gran segreto il team di esperti inglesi di Betchley Park riuscì a comprenderne il complesso funzionamento interno decodificando così gran parte delle comunicazioni criptate dello stato maggiore nazista, anche grazie al contributo di Alan Touring. La macchina Enigma sarà venduta per un prezzo stimato compreso tra i 15mila e i 25 mila euro.

Per ulteriori informazioni sull’Apple I, Apple Lisa, la Pascalina e su tutti gli altri oggetti in asta il 25 maggio a Colonia è possibile consultare questa pagina del sito Auction Team Breker.

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Finalmente Airpods Pro in sconto: risparmiate 40 euro grazie ad Amazon

Su Amazon gli Airpods Pro sono in sconto di 30 euro. Li comprate a solo 240,99 euro, risparmiando 40 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,449FansMi piace
95,180FollowerSegui