Apple recluta lo sviluppatore di Signal, app di messaggistica preferita da Snowden

Apple ha assunto Frederic Jacobs, sviluppatore noto per "Signal", il client di messaggistica lodato da Snowden. e che ha costruito il proprio punto di forza intorno alla privacy

Frederic Jacobs
Frederic Jacobs

Apple ha assunto Frederic Jacobs, sviluppatore noto per “Signal”, client di messaggistica che ha costruito il proprio punto di forza intorno alla privacy.

L’app è divenuta nota perchè lodata anche da Edward Snowden, l’ex tecnico della CIA celebre per aver rivelato pubblicamente dettagli di diversi programmi di sorveglianza di massa del governo statunitense e britannico. Snowden ha dichiarato in più occasioni di non usare né WhatsApp, né Telegram, e che la sua applicazione di messaggistica preferita è, appunto, Signal. Anche se questa app non fornisce molte delle funzionalità offerte dai concorrenti, ha il vantaggio di cifrare per default tutte le conversazioni con modalità end-to-end, un meccanismo che consente agli utenti che attivano lo scambio comunicativo di avere la certezza che, anche in caso di attacco ai server dell’azienda che eroga il servizio, i loro pacchetti dati saranno sempre al sicuro da occhi indiscreti.

Screenshot 2016-02-26 09.47.16

Dalla prossima estate Jacobs lavorerà da specializzando con il CoreOS team di Apple, una mossa che potrebbe avere a che fare con le voci secondo le quali la Mela sta cercando di blindare ancora di più iOS, sull’onda delle polemiche con l’FBI che vorrebbe invece una porta di servizio (“backdoor”), un accesso secondario che consenta sempre e comunque al governo di avere accesso ai dispositivi, anche quando sono bloccati e cifrati. Applicare nuovi meccanismi di cifratura, potrebbe permettere di escludere funzionalità che consentono di ottenere informazioni con i metodi richiesti nell’ordinanza di tribunale della settimana scorsa.

Signal è stato rilasciato inizialmente per Android e iOS e da qualche mese disponibile in versione beta per Mac, anche se il client per OS X al momento consente di comunicare solo con dispositivi Android. Come avviene con le più note piattaforme di chat, anche in Signal è possibile inviare testi, immagini, video e anche effettuare chiamate. L’app è completamente gratuita e il codice sorgente del programma è disponibile su GitHub.