fbpx
Home iPhonia il mio iPhone Apple progetta da sola il modulo antenna per gli iPhone 5G

Apple progetta da sola il modulo antenna per gli iPhone 5G

Apple sta progettando “in casa” il modulo antenna che verrà sfruttato su iPhone 5G, una scelta dovuta al fatto che non è rimasta soddisfatta della versione progettata da Qualcomm. A riferirlo è Fast Company citando sue non meglio precisate fonti a conoscenza dei piani di Cupertino.

Apple avrebbe dubbi sul modulo QTM 525 per le onde millimetriche offerto da Qualcomm perché non adatto al ricercato design industriale che Apple vuole per il nuovo iPhone. Qualcomm dovrebbe fornire il chip-modem 5G Snapdragon X55, lo stesso dei Galaxy S20, ma non il modulo-antenna.

Cupertino, come sempre, preferisce avere un “piano B” se qualcosa dovesse andare storto e probabilmente lavora a due diversi iPhone 5G: uno con l’antenna progettata internamente e l’altro con il modulo di Qualcomm. In caso di problemi, potrà all’ultimo momento decidere di avviare la produzione con l’antenna 5G millimeter-wave di Qualcomm, scelta che però comporterebbe la creazioen di un dispositivo leggermente più spesso di quello che i progettisti avrebbero in mente. Qualcomm ha già spiegato che il modulo-antenna QTM 525 supporterà il design di smartphone 5G più spessi di 8mm.

Fast Company spiega che Apple in passato ha avuto problemi con la progettazione delle antenne. Famoso il caso di iPhone 4 che perdeva il segnale quando era impugnato alla base, problema legato all’antenna che si trovava proprio sul bordo del dispositivo. Sempre secondo la rivista statunitense, un recente design per l’antenna 5G ideato da Apple richiede il doppio della potenza rispetto ad antenne equivalenti per produrre lo stesso quantitativo di segnale radio.

Qualcomm X55 è il modem ultra veloce che purtroppo non vedremo in iPhone

Il lavoro per la creazione di antenne per le reti mmWave è complesso rispetto ad altre tipologie di antenne perché queste devono inviare e ricevere segnali ad alta frequenza, lasciando meno margine ad errori. Le performance del 5G, inoltre, dipendendo anche da come le antenne sono progettate.

Per l’iPhone 5G che dovremmo vedere prima della fine dell’anno, si vocifera che Apple sfrutterà un’antenna con sistema “phased array”, composta da due elementi che he consentono di creare e dirigere impulsi ad alta energia, elemento che potrebbe portare a problemi se il modulo e il chip-modem sono realizzati da aziende diverse. “Avere due parti realizzate da aziende diverse”, riferisce ancora FastCompany, “può introdurre incertezze e aumentare il livello di difficoltà del progetto in generale”.

Apple vorrebbe sfruttare l’antenna progettata internamente sia per motivi di design, sia per dipendere il meno possibile da Qualcomm, azienda con la quale vuole avere a che fare il meno possibile per via della modalità con le quali incassa le royalty sulle sue tecnologie.

Da tempo si vocifera che Apple è al lavoro su suoi chip-modem 5G ma questo prodotto non sarà pronto prima della fine dell’anno, quando l’iPhone 5G dovrebbe arrivare, e fino ad allora è costretta a sfruttare i chip-modem 5G di Qualcomm. Apple ha anche comprato la divisione mobile chip di Intel per accelerare lo sviluppo del suo modem 5G, con l’intenzione futura di sganciarsi da Qualcomm.

Offerte Speciali

Sconto boom da 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Super-sconto di 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Su Amazon Apple watch 3 da 38mm in versione con rete cellulare è al prezzo più basso di sempre: solo 242,90 euro, il 28% in meno del prezzo attuale e uno sconto di 126 euro.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,361FansMi piace
95,034FollowerSegui