fbpx
Home Macity Internet Apple studia iPhone con display che funziona sotto la pioggia

Apple studia iPhone con display che funziona sotto la pioggia

Impermeabili sì ma utilizzabili sotto la pioggia non ancora: le ultime generazioni di iPhone resistono sempre meglio all’acqua e alle immersioni in liquidi, ma basta provare a usarli con le dita bagnate o sotto la pioggia battente per scoprire il limite degli attuali schermi touch.

Le dita umide o peggio ancora le gocce di pioggia sul display provocano false letture involontarie oppure il mancato rilevamento del tocco, ragione per cui Apple sta sviluppando una tecnologia per superare questi problemi.
iPhone pioggia - foto brevetto applePer distinguere i falsi contatti dal tocco volontario dell’utente Apple sta sviluppando sistemi in grado di rilevare con ancora più precisione caratteristiche e dati provenienti dal display, come per esempio l’area toccata, il numero dei tap, la forma rilevata e anche il movimento associato nel caso delle gesture.
Apple studia iPhone con display che funziona sotto la pioggiaAlgoritmi ad hoc sono in grado di interpretare i dati raccolti per distinguere se il tocco è stato effettuato volontariamente da un utente o se invece si tratta di un evento diverso, come per esempio il contatto casuale generato da una goccia di acqua sul display.

Da questo punto di vista si tratta di una evoluzione della tecnologia che Apple impiega già da anni per non rilevare i touch involontari del palmo della mano appoggiata sullo schermo di iPad, quando si usa Apple Pencil, o la pressione delle dita vicino ai bordi quando si sostiene iPad o iPad mini con cornici laterali ridotte.

Questa soluzione evita anche di rallentare e confondere il sistema processando subito ogni rilevamento dal display touch: solo i tocchi attribuiti a una scelta volontaria dell’utente vengono processati. Trattandosi di un brevetto non è dato sapere se o quando Cupertino implementerà questa tecnologia in iPhone e iPad, in ogni caso la somiglianza con altre tecnologie di rilevamento già utilizzate da tempo, lascia ipotizzare che Apple possa completarne lo sviluppo e impiegrla anche in tempi piuttosto rapidi.

Offerte Speciali

Rubate l’iPad 10,2 ad Amazon: solo 299 €!

Rubate l’iPad 10,2 ad Amazon: vi costa solo 299 € per la Black Friday Week

iPad 10,2 ad un prezzo da furto su Amazon. Vi costa solo 299 euro, un ribasso del 23% e il prezzo minimo mai visto
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,452FansMi piace
95,256FollowerSegui