fbpx
Home News Applicazioni per OS X 10.8, obbligo (o quasi) di firma digitale

Applicazioni per OS X 10.8, obbligo (o quasi) di firma digitale

Applicazioni firmateApple fa un passo avanti nella sicurezza e nelle Preferenze di Sistema del futuro OS X 10.8 Moutain Lion, ha previsto un meccanismo (gatekeeper o barriera) che consente di installare le applicazioni solo se queste sono provenienti da una fonte sicura. La funzione (modificabile dalla sezione “Sicurezza e Privacy” delle Preferenze di Sistema), impedisce l’installazione di applicazioni non firmate digitalmente da Apple. In sostanza gli sviluppatori che vorranno essere presenti sul Mac App Store o distribuire applicazioni considerate “sicure” avranno bisogno di una certificazione e con questa potranno firmare le applicazioni e solo la presenza di questa firma potrà consentire l’esecuzione del software.

Gli utenti non saranno ad ogni modo obbligati ad acquistare programmi dal Mac App Store o firmati in qualche modo ma avranno tre scelte: l’uso di applicazioni dal solo Mac App Store, l’uso di applicazioni del Mac App Store e di altre provenienti da sviluppatori certificati, l’avvio di applicazioni provenienti da qualunque fonte (download, CD, DVD, ecc.). Abilitando la prima o la seconda opzione, il sistema verifica giornalmente un archivio con la blacklist: avvisando eventualmente gli utenti di comportamenti pericolosi o sospetti da parte di alcune applicazioni.  L’utente dovrà specificatamente disattivare tale funzione: per default, infatti, il sistema consentirà l’esecuzione delle sole applicazioni firmate digitalmente.

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Su Amazon iPhone SE 2020 è già al prezzo più basso: 464 €

iPhone SE 2020 64GB al prezzo minimo: 414,99€

Su eBay comprate in forte sconto tutti gli iPhone SE: prezzo da 414 euro, 85 euro meno del prezzo Apple!
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,720FansMi piace
93,879FollowerSegui