Aggiornare da soli la RAM del Mac mini 2018 è facile

Aggiornare da soli la RAM del nuovo Mac mini è fattibile

È possibile aumentare in proprio la RAM sui nuovi Mac mini. Non è un’operazione complessa: ecco come fare.

Se vorrete aggiornare la RAM dei Mac mini 2018 non dovreste avere troppi problemi. Lo sappiamo da iFixIt che ha messo le mani su un nuovo Mac mini 2018 e ha pubblicato un filmato nel quale dimostra la possibilità di espandere in proprio la memoria RAM, un passaggio non sempre scontato quando si parla di prodotti Apple.

Il Mac mini 2018 sfrutta moduli SO-DIMM DDR4 a 2666MHz. La macchina base di serie è proposta con 8GB; può essere configurata con 16GB, 32GB, 32GB o 64GB ma i prezzi che Apple chiede per la memoria RAM sono notoriamente più cari rispetto ai moduli che è possibile acquistare da terze parti in proprio. Si trovano infatti a ottimo prezzo su Amazon (i moduli “compatibili” sono quelli con l’indicazione “SO-DIMM, PC4-21300 DDR4”) con risparmi fino al 45% rispetto a quanto chide la Casa di Cupertino.

Chi non ha paura di armeggiare con cacciaviti e affini può incrementare la RAM in proprio risparmiando rispetto a quanto chiede la Mela ma tenete conto che questo potrebbe invalidare la garanzia. Ufficialmente, infatti, Apple consiglia di scegliere in fase di ordine del computer la quantità di memoria RAM desiderata oppure rivolgersi ai centri di assistenza autorizzati.

Per accedere all’interno del mini serve bisogna:

  1. Aprire (con una carta di credito o simile) il coperchio sulla parte inferiore (basta infilare la carta nel bordo e sollevare gentilmente il coperchio verso l’alto).
  2. Rimuovere la griglia tenuta in sede da tre viti Torx T6 facendo attenzione a non danneggiare il (corto) cavo dell’antenna WiFI. Collocando con attenzione il coperchio è possibile rimuovere (sempre con il cacciavite T6) la vite che lo tiene in sede
  3. Scollegare il connettore dell’antenna WiFI e rimuovere completamente l’elemento che impedisce di operare all’interno
  4. Rimosso la griglia/antenna si passa alla ventola, tenuta in sede da quattro viti. Dopo aver rimosso con attenzione le viti, si solleva delicatamente la ventola, si scollega il connettore collegato alla scheda logica e si estrae e mette da parte la ventola.

Aumentare la RAM del Mac mini 2018

La scheda logica è tenuta in sede da due viti più grandi (Torx Tx10). Rimosse le due viti:

  1. Bisogna scollegare un connettore e il cavo di alimentazione.
  2. Spingngere con le mani verso l’esterno il dissipatore; questo permette di rimuovere dalla sede la scheda logica e accedere finalmente alla sezione nella quale sono presenti i moduli di memoria RAM
  3. Nella sezione in questione è presente una schermatura elettronica tenuta in sede da quattro viti Torx (T5)
  4. Rimosse le viti della schermatura, si accede ai moduli di memoria RAM SO-DIMM installati su slot.

Aumentare la RAM del Mac mini 2018

Per installare nuovi moduli bisogna ovviamente rimuovere quelli originali: basta allargare delicatamente le clip situate alle estremità del modulo di memoria (quanto basta per consentire al bordo libero di fuoriuscire), estrarre i moduli dall’alloggiamento, ripetere l’operazione per rimuovere il secondo modulo nella parte inferiore. Per istallare i nuovi moduli basta premere con cautela il bordo dentellato del nuovo modulo di memoria nello slot inferiore, tenendo il bordo opposto leggermente sollevato e spingere verso il basso sul bordo sollevato fino a quando la clip non scatta in posizione.

Aumentare la RAM del Mac mini 2018Terminata l’operazione bisogna rimettere in sede la scheda logica, ricollegare cavi, connettori, coperchio inferiore, collegare il cavo di alimentazione e tutti gli altri cavi precedentemente scollegati. La guida completa alla sostituzione della Ram la trovate qui

Ricordiamo che la versione base di Mac mini 2018 (Core i3 quad‑core di ottava generazione a 3,6GHz, 8GB di memoria RAM DDR4, Intel HD Graphics e Unità SSD PCIe da 128GB) parte da 919 euro IVA inclusa.